Solano affonda la Danesi

Una pessima partenza di Chavez da subito via libera all'Italeri

Gran brutta sconfitta per la Danesi Nettuno – 13 a 1 – a Bologna, contro un’Italeri evidentemente per nulla con la testa all’European Cup di San Marino. I campioni d’Italia sono scesi in campo decisi a non fare sconti, ripresentandosi in formazione tipo, col rientro di Solano (3 su 4 con due doppi e 4 pbc). E una pessima partenza di Chavez ha costretto gli ospiti a giocare con gli avvoltoi che volteggiavano sul loro dug-out già al primo inning.
In realtà era sembrato che le cose fossero destinate ad andar male a Matos, che ha concesso la valida ai primi due battitori affrontati (Candela e Paoletti) salvo chiudere il turno d’attacco avversario con due strikeout su Giuseppe Mazzanti e Schiavetti. Solo che lo straniero della danesi ha fatto ben peggio. Colpito Rigoli, valido su smorzata di Dallospedale, base a Liverziani, singolo a Solano, doppio di Lele Frignani: 4 a 0 prima del primo out. Insomma…
Sullo 0 a 5 in realtà Chavez si è ripreso bene, permettendo solo un singolo a Sheldon al 4° e il primo dei suoi due doppi a Solano (con Liverziani in prima con quattro ball) al 5° per il 6 a 0. Al 6°, con sei valide a testa, però era appunto 6 a 0 per l’Italeri. Che a quel punto ha cambiato Matos con Incantalupo.
Sull’ingresso dell’esordiente oriundo biancoblù il Nettuno avrebbe avuto la possibilità di riaprire la partita. Con Sforza e Mariani (ottavo e nono del lineup) in base per ball, la danesi ha segnato su doppio di Candela, arrivando a basi piene con due fuori e Giuseppe Mazzanti nel box di battuta. Un’occasione propizia. Invece il clean-up laziale è finito per la terza volta al piatto, e il punto segnato da Sforza è rimasto quello della bandiera. Perchè la Fortitudo subito dopo su Salciccia ha dilagato, con quattro valide (fra le quali il secondo doopio di Solano) e l’aiuto di un errore, per 4 punti, al 7°. E tre valide, per 3 punti, all’8°.

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.