Dopo 2 supplementari decide Chapelli

Il Ceci & Negri batte il Saim Rajo Ambrosiano (4-2) con un fuoricampo del cubano all'undicesimo

Sono servite 2 riprese supplementari e un “walk off home run” di Chapelli al Cantine Ceci & Negri Alimentari per battere il Saim Rajo Ambrosiano 4-2. Parma non ha convinto in attacco ed è apparsa fallosa in difesa, ma almeno ha dimostrato di crederci fino alla fine.


Il 'rookie' mancino Bernazzani (l'unico lanciatore vincente di Rho nelle prime 7 giornate) sfida Massimino in una giornata dalla temperatura estiva.
Rho sblocca la partita al secondo attacco. Ballerini batte valido e arriva in seconda sulla successiva eliminazione in diamante. Con 2 out, il singolo di Saccardo a sinistra lo porta a casa. Lo stesso designato è il terzo out nel tentativo di raggiungere la seconda.
Al terzo Caloiero arriva in prima su un brutto errore di Morelo e avanza sul bunt di Bassi. Sul singolo di Jaen cerca di raggiungere casa base, ma il tiro di Vasini lo coglie di 2 metri buoni.
L'attacco di Parma nel primo terzo di gara appare assolutamente latitante. Solo Parisi batte valido (al secondo) ma è colto rubando su un tentativo mal riuscito di batti e corri.

Il Saim insiste e al quarto raddoppia. Carrozza batte valido e ruba la seconda. Sulla corta battuta di Ballerini arriva in terza, approfittando anche di un'amnesia di Brambilla, che non copre il cuscino. La ripresa sembra finita sulla debole battuta di Pistocchi a destra, ma Morelo non riesce a raccogliere la palla e Carrozza segna.
La difesa di Parma non è davvero d'aiuto. Rho forza il gioco e si porta in posizione punto anche al quinto. Con corridori agli angoli però la battuta di Burzynsky su Brambilla dà il via ad un provvidenziale doppio gioco.
Al cambio campo Parma, benchè sempre abulico in attacco, accorcia le distanze. Chapelli batte duro sull'interbase Burzynsky che, anche a causa di un falso rimbalzo, commette un errore. Parisi batte sul terza base Jaen, che cerca di eliminare Chapelli in seconda. Il suo tiro però non è preciso ed entrambi i corridori arrivano salvi. Vasini spinge avanti i compagni con un bunt e, dopo la visita del manager Blanco a Bernazzani, Caravita (che è il secondo out in prima) spinge a casa Chapelli con una rimbalzante a destra. Bernazzani soffre e colpisce Brambilla che, sul quarto lancio verso Morelo, ruba la seconda. Il seconda base colombiano però si avvita su un cambio di velocità ed è il terzo out.
Al sesto il Ceci&Negri pareggia. La Fera apre l'attacco con un doppio al centro. Dopo l'eliminazione al volo di Squarcia, Balgera (secondo out) batte a terra a destra e La Fera giunge in terza. A farlo segnare ci pensa il singolo al centro di Chapelli. Su azione di batti e corri Parisi batte una rimbalzante verso il cuscino di seconda. Incredibilmente Pistocchi, che si era spostato per coprire la rubata di Chapelli, non raccoglie la palla. Ancora più incredibilmente, Parisi non corre verso la prima e la difesa di Rho ha il tempo per il terzo out.

Vasini apre la settima ripresa con un doppio dietro l'esterno sinistro. Per il manager del Rho è abbastanza e Bernazzani esce, lasciando la pedana all'altro mancino Burgazzi. Sul primo lancio del nuovo venuto Caravita tenta un bunt, ma la palla è sul lanciatore e il tiro di Burgazzi fa fuori Vasini in terza. Parma non ha in questo turno altre opportunità.
All'ottavo la difesa di Parma entra in una delle sue fasi no. Con un out, Brambilla sbaglia sulla battuta di Jaen. sulla successiva rimbalzante di Burzynsky La Fea ha un'incertezza. Completa comunque l'assistenza e l'arbitro di prima Giachi chiama l'out, suscitando le vivaci proteste della panchina ospite. Jaen è comunque in seconda con Carrozza in battuta. L'ex azzurro va sui 2 strike, guarda una palla alle ginocchia abbastanza dubbia e poi spara una fucilata direttamente nel guanto di Brambilla per il terzo out.
Al cambio campo Burzynski salva il Rho. Con Balgera in prima l'interbase si produce in una spettacolare presa in salto su un'autentico missile di Chapelli.
Al nono Parma sostituisce Massimino con Olenberger, che viene toccato (valido di Pistocchi e linea di Saccardo al volo da Chapelli) ma chiude senza subire punti.
Con un out, al cambio campo Vasini arriva in prima con un bunt valido. Caravita però batte in doppio gioco e la gara va alle riprese supplementari.

Parma soffre al decimo. Olenberger riempie le basi e Catanoso decide di giocarsi la carta Newman. Il veterano entra e costringe Carrozza ad una battuta che vale un doppio gioco casa prima.
Il Ceci & Negri risolve la gara all'undicesimo. Balgera riceve 4 ball. Dopo di lui si presenta a battere Chapelli. Il cubano incassa 2 ball e poi spedisce il terzo lancio di Quisini oltre la recinzione a sinistra, superando l'esterno di Rho Ballerini vanamente proteso. E' il fuoricampo che decide la partita.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.