“Restare davanti a Parma”

I Warriors a Parma per vincerne almeno una

La trasferta dei siciliani è di quelle che emozionano: i Warriors vanno a Parma guardando i ducali dall’alto in basso e con tutta l’intenzione di continuare a farlo anche dopo lo scontro diretto.
Il morale è alto ma rimane un po’ di incredulità per il fatto di trovarsi sopra Parma e Rimini.
“A questo punto non sappiamo quali sono i nostri mezzi- è questa la frase chiave dell’intervista a coach Messina- Abbiamo iincontrato solo squadre di vertice o dirette concorrenti e ci mandano le squadre di metà clasifica”.
In effetti non è del tutto vero data la doppietta casalinga con il San Marino, ma comunque il punto di vista di Messina è sostanzialmente condivisibile.
Paternò andrà a Parma con la sola assenza di Rizzo, per motivi di lavoro, ma con la possibile presenza di Christian Torres in attesa del suo rientro negli states.
Ci sarà anche l’assenza di Astuto in gara 1, squalificato dal giudice federale.
Quindi non ci sono sostanziali problemi di formazione.
Partiamo dalla rotazione, dove avremo la conferma in gara 1 e 2 di Sanchez Lopez e Pezzullo entrambi reduci da ottime prove.
In gara 3 dovrebbe partire Torres a meno di un suo impegno come rilievo nelle gare precedenti, come a Rho.
I siciliani comunque possono contare su un Alibardi che, malgrado i soliti problemi di controllo, negli ultimi 9.1 inning lanciati ha concesso solo 2 punti di pgl.
Lo schieramento difensivo sarà composto da Christian Torres a destra, Bruzon al centro, Arias a sinistra per il campo esterno (in gara due e garà tre dovrebbe giocare invece Astuto); Casimiro in terza, Di Mare shortstop, Lo Cascio in seconda, Agli in prima e Gorrin dietro il piatto di casa base.
Battitore designato Arias o Borzì se il primo sarà schierato in campo esterno.
Se Christian Torres non sarà disponibile potrà trovare posto ancora il diciassettenne Sciacca che sta pagando a caro prezzo l’inesperienza dei suoi 17 anni ed è, con Agli, forse l’unico a non aver offerto un buon rendimento tra i siciliani.
A dire il vero il prima base ha al suo attivo alcuni sprazzi importanti negli ultimi due week end.

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.