Quarta vittoria consecutiva per il Paternò

Importante vittoria dei Warriors conto l’Anzio, con Lo Cascio e Sanchez Lopez protagonisti

Ottimo monte, solida difesa e attacco che sfrutta le poche occasioni di inizio partita e poi prende il sopravvento: ecco la ricetta di questa vittoria ottenuta con grinta e solidità. I Warriors si confermano una buona squadra, determinata con gli uomini giusti al posto giusto. Anzio conferma di aver trovato un ottimo lanciatore straniero ma se l’attacco non si sveglia la aspettano tempi bui.

Gara che si sblocca subito ma rimane sul filo per sette riprese: infatti al primo inning apre subito con un triplo di Lo Cascio che entra a punto sul successivo doppio del solito Casimiro ottenuto con due eliminati. Poi una lunga serie di zeri da entrambe le parti con Heredia che si riprende prontamente e Sanchez Lopez che corre qualche pericolo solo al quinto inning quando gli scappa un triplo con due out di Sparagna. Paternò si fa di nuovo pericoloso al settimo quando riempie le basi con un out ma Bruzon finisce strike out e Casmiro batte sul lanciatore. Al successivo assalto i siciliani prima riempiono le basi e poi segnano due punti grazie ancora a Lo Cascio. L’attacco siciliano avrebbe potuto fare anche più danni se non ci fosse stato l’out a casa base di Astuto a chiudere l’inning. Astuto rialzandosi ha dato un calcio al caschetto, gesto che gli è costato l’espulsione.
All’ultimo assalto gli anziati mettono il primo uomo in base e tanto basta a Duret per passare la palla a Torres che ottiene tre out facili di cui con degli strike out, sugli ultimi uomini del line up.

Heredia alla fine ha concesso tredici valide ma 6 di queste tra la settima e ottava ripresa. Sanchez Lopez è staot ancora più dominante con sole 7 valide e 11 strike out. In attacco su tutti Lo Cascio decisivo su tutti i punti della partita.

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.