Italeri di forza anche in garadue

Big inning in apertura per i campioni d'Italia, nulla da fare per il Ceci & Negri al “Falchi”

La storia di questa partita è molto breve, si esaurisce praticamente al primo inning, quando l’Italeri manda ben 11 battitori ad affrontare i lanci oggi tutt’altro che efficaci di un Massimino sostituito da Catanoso con Olenberger quando di lampadine rosse accese nella casella degli out del tabellone ce n’è una soltanto.
Apre Rigoli con un doppio d’anticipo al primo lancio. Poi il sacrificio di Dallospedale lo porta in terza e l’errore di Caravita, sulla battuta di Liverziani, fino a casa base. Solano batte valido e Frignani picchia un lungo fuoricampo a sinistra per il 4 a 0. Ma non è ancora finita: Antigua è colpito e Fontana lo spinge in terza con un doppio. Entrambi segnano per la valida di Pantaleoni. La situazione è quindi 6-0 al termine della prima ripresa.
L’attacco del Ceci & Negri raccoglie poco sui lanci controllati di Fabio Betto (3 valide in 5 riprese) e i bolognesi allungano ancora al terzo, grazie al doppio in apertura di Antigua, che avanza grazie a Fontana e segna per la volata di sacrificio di Pantaleoni (3 pbc e 3/3 nel box alla fine).
Il Parma sblocca al quinto inning: Lafera va in prima per quattro ball, in seconda sull’out di Zileri e segna per il singolo di Morelo, sicuramente fra i più positivi dei suoi in battuta, con 2 su 4.
I tricolori riempiono nuovamente le basi all’ottavo inning con valida di Pantaleoni, doppio di Sheldon (dopo essere stato ‘graziato” da un errore di presa in foul di Parisi) e base ball a Rigoli su un Olenberger già parecchio affaticato e andato ben oltre le previsioni d’impiego della vigilia. Il doppio di Liverziani (4 pbc nella partita) svuota le basi e fissa il finale 10 a 1 per i padroni di casa.
Rigoli (3/4) e Sheldon (2/4) le altre prestazioni di punta dell’attacco biancoblu, mentre fra gli ospiti è da segnalare anche il 2/3 di Lafera.
Senza particolari problemi i rilievi di Riccardo Corradini e Fabio Milano per i bolognesi, in una partita che ha visto ben 5 doppi giochi difensivi, 3 dell’Italeri e 2 degli ospiti.

Informazioni su Marco Landi 136 Articoli
Nato a Bologna nel 1965, è sposato con Barbara e papà di Riccardo (31/12/96, batte destro e tira mancino) e lavora da sempre nell'ambito della comunicazione.Dal 1993 al 2004 alla Master Key Bologna, agenzia di consulenza in comunicazione, con competenze specifiche inerenti l'area below-the-line, sponsoring e sales promotion in particolare, e i servizi per l'ufficio stampa.Nel 1991-92 è Coordinatore responsabile della Lega Baseball Serie A, di cui gestisce l'attivita di back office e di comunicazione.Dal 1988 al 1991 è Responsabile marketing e comunicazione della Fortitudo Baseball è stato membro del C.O.L. Bologna per i Mondiali di Baseball Italia '88.In questi anni svolge il lavoro di coordinamento nella redazione dei periodici Fuoricampo e Baseball Magazine.Nel 2002 rientra in Fortitudo e dal 2004 è marketing professional per la Federazione Italiana Baseball Softball. Lettore onnivoro, predilige tematiche di aggiornamento per la propria professionalita, ama il fantasy e colleziona fumetti.Ascolta hard rock in tutte le sue forme.Tenta disperatamente, con il poco tempo a disposizione, di abbassare il suo handicap di golfista, ma questa e un'altra storia...

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.