La Danesi recupera Schiavetti

Contro il Ceci & Negri formazione tipo

Dopo sei vittorie in altrettanti incontri, la Caffé Danesi Nettuno si appresta a ricevere in casa nel primo vero test stagionale di un certo peso il Ceci&Negri Parma praticamente in formazione tipo.
Ha infatti recuperato dai guai fisici che lo hanno costretto al forfait nelle scorse giornate Igor Schiavetti. A questo punto per il manager Bagialemani, che venerdì serà causa squalifica seguirà la sua squadra dal parterre del Borghese, i problemi sono solo d'abbondanza. Nei ruoli di terza, prima e battitore designato ha a disposizione quattro elementi, quali Peppe Mazzanti, D'Auria, Frezza e lo stesso Schiavetti. Quest'ultimo però, come già accaduto nella prima partita di campionato, potrebbe anche essere impiegato all'esterno.
Sarà decisivo invece l'esito dell'ultimo test per il catcher Fernando Ricci, ancora alle prese con quel fastidioso stiramento alla coscia che lo ha bloccato contro il Paternò, costringendolo ad uscire dal campo.
Sul monte la rotazione in linea di massima dovrebbe essere la stessa delle due scorse uscite del Nettuno, vale a dire Chavez, Billisi e Diego Ricci. Considerata però la prova del secondo a Rho (un solo inning e quattro punti subiti), e il susseguente ottimo rilievo di Massimiliano Masin, non sono nemmeno da escludere cambiamenti.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.