Boston, ancora uno sgambetto agli Yankees

Per la settima volta in sette gare stagionali i Red Sox si impongono sugli storici rivali

Per ora, quest'anno, tra Boston e gli Yankees non c'è partita. Domenica notte Pedro Martinez e i Red Sox hanno sconfitto ancora gli storici rivali 2-0, completando il “cappotto” nella serie di tre gare e portando il conto stagionale a 6 vittorie Sox contro una Yankees. Domenica Martinez e il rilievo Scott Williamson hanno concesso solo quattro valide nella partita completa.

Sempre nell'AMERICAN LEAGUE, terza vittoria in tre gare per gli Angels sugli Athletics. Tim Salmon ha interrotto quello che era un momento per lui negativo con un fuoricampo da tre punti decisivo per il successo 4-3.
Per la seconda volta in pochi giorni Jake Westbrook ha annullato le mazze dei Tigers. Lunedì non aveva concesso valide in 7 inning di rilievo, domenica ha limitato Detroit a due valide nella gara completa, vinta 3-2 dai suoi Indians.
“Cappotto” anche per i Rangers ai danni dei Mariners. Laynce Nix, Rod Barajas e la matricola Adrian Gonzales hanno battuto tre fuoricampo consecutivi nella sesta ripresa, pareggiando un record di squadra, e Texas è andata a vincere 14-6.
Netto successo, 15-3, per i Blue Jays sugli Orioles. Roy Halladay non ha avuto problemi sul monte, mentre in attacco Chris Woodward ha messo a segno quattro valide per la prima volta in carriera.
Alla sua prima gara dopo essere tornato in campo dalla lista infortunati, Torii Hunter ha battuto un fuoricampo da tre punti che ha guidato i Twins al successo 4-2 sui Royals. L'esterno non scendeva in campo dal 7 aprile per uno stiramento muscolare.
Segnando tre punti nella nona ripresa i White Sox hanno superato in rimonta i Devil Rays, 6-5. Juan Uribe ha conquistato una base-ball a cuscini pieni su lancio di Lance Carter, il che ha fatto entrare il punto della vittoria.

Nella NATIONAL LEAGUE, dopo 59 partenze in carriera, finalmente Kazuhisa Ishii ha completato per la prima volta una gara. Il giapponese dei Dodgers ha concesso una sola valida e Los Angeles ha schiacciato i Giants, 9-0. Milton Bradley ha messo a segno due fuoricampo.
Per il secondo weekend consecutivo, i Braves hanno vinto una serie contro i Florida Marlins. Domenica Atlanta ha colpito duramente Dontrelle Willis, vincendo 7-2 una gara sbloccata dal triplo a basi piene di J.D. Drew nel settimo inning.
Matt Clement ha tenuto viva la speranza di una no-hitter fino alla settima ripresa, e ha portato i Cubs al successo 4-1 sui Mets. Clement ha messo a segno 13 strike-out, un record personale, e per Chicago si è trattato della sesta vittoria di fila.
Grazie ai lanci di Zach Day e Rocky Biddle, Montreal ha tenuto a zero un'avversaria per la seconda volta quest'anno. Gli Expos si sono imposti 2-0 sui Phillies, con entrambi i punti entrati sul doppio di Matt Cepicky.
I Rockies hanno avuto la meglio sugli Astros 4-1, in una partita che ha visto Vinny Castilla stabilire un nuovo record di squadra con almeno un punto battuto a casa in dieci gare consecutive. Joe Kennedy ha mantenuto la sua imbattibilità, rimandendo sul monte fino al settimo.
I Pirates si sono imposti 6-0 sui Reds. Nonostante il rinvio di tre ore per pioggia, Oliver Perez ha concesso solo sei valide alle mazze avversarie nella sua prima gara completa della carriera. Pittsburgh ha messo a segno tre fuoricampo.
I due home-run consecutivi nella prima ripresa di Albert Pujols e Jim Edmonds hanno lanciato i Cardinals alla vittoria 5-2 sui Brewers. Sul monte è stata buona la prova di Jeff Suppan, che non ha concesso punti fino all'ottavo. Fuoricampo anche per Reggie Sanders, l'ottavo stagionale.
Infine, Richie Sexson ha attuto due home-run, portando a casa in tutto tre punti e guidando Arizona al successo 12-7 sui Padres. Il primo fuoricampo, da due punti, è arrivato nella terza ripresa, in cui i Diamondbacks hanno segnato quattro volte.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.