T&A, seconda vittoria sul Fiume Modena (5-0 all'8°)

Dopo due ore partita sospesa per pioggia ma risultato omologato

Dopo il netto 12 a 2 del pomeriggio, la T&A San Marino batte di nuovo il Fiume Modena raggiungendo così quota tre vittorie in campionato, al pari proprio degli emiliani. Partita durata appena due ore, la pioggia che si è abbattuta sul Titano al cambio di campo dell'ottavo inning non ha difatti consentito la ripresa del gioco, quando il parziale vedeva comunque i padroni di casa avanti per 5 a 0, un risultato che comunque è stato regolarmente omologato.
Toriaco, partente dei modenesi, veniva immediatamente colpito duro da un doppio di Bautista, un triplo di Mc Namara ed un singolo di Rovinelli per i primi due punti. Al terzo il secondo triplo della serata di Mc Namara, con Bautista già in base per errore, ed il singolo dell'inossidabile Gambuti, portavano il parziale sul 4 a 0. L'ultimo punto della serata era spinto a casa da Costantino, quando sempre Mc Namara (4/4 per lui) aveva raggiunto la prima su singolo e poi era arrivato in terza ancora su valida di Gambuti.
Le undici valide in sette attacchi sono poi state ben amministrate da una difesa quasi perfetta (un solo errore del ricevitore all'ottavo, poco prima della sospensione) e dalla buona prova di Casseri, il quale nelle otto riprese complete in pedana ha concesso solamente tre valide di cui un doppio, quattro strike out e un solo uomo mandato in base per colpito.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.