la Prink si ferma a Parma

Il Ceci & Negri infligge la prima sconfitta al Grosseto: 6-4

Si è fermata a Parma la serie vincente della Prink Grosseto. Il Ceci & Negri si è infagtti imposto nel primo dei 2 incontri di sabato (6-4) grazie ad una prova consistente del suo lanciatore partente Massimino e all'ottimo avvio dell'attacco.

Il mancino Lino Luciani è il partente scelto dal manager di Grosseto Medina per sfidare Tony Massimino.
Parte bene Parma, aiutato da un clamoroso errore all'esterno centro di Francia su volata di Morelo. Il doppio di Chapelli e il singolo del caldissimo Squarcia fissano il risultato alla fine del primo sul 3-0 per i padroni di casa.
Al terzo, pur senza battere valido, il Grosseto accorcia le distanze. Un errore di tiro di Brambilla e una base ball mettono per la prima volta un corridore in zona punto per la Prink. La battuta in diamante di Sgnaolin porta in terza Andrea De Santis, che segna sulla volata a destra di Francia.
Al cambio campo Parma torna a segnare. Con un out, Chapelli batte valido a sinistra e Balgera lo segue con un profondo doppio dietro l'esterno centro per il 4-1. Dopo l'eliminazione di Parisi, ancora Squarcia piazza un singolo a destra che spinge a casa il quinto punto.
Con la terza ripresa termina la partita di Luciani, rilevato in pedana da Robert Coppola.

La prima valida del Grosseto vale un punto. Si tratta infatti di un lungo homer a destra di Ramos che apre il quarto inning. Il Grosseto ci prende gusto. Carvajal batte un doppio a sinistra, avanza sulle volate di Casolari e Ozuna e segna sul singolo di Andrea De Santis il terzo punto ospite.
Al quinto Parma allunga. Parisi batte valido e avanza in seconda su fallo di pedana di Coppola. Il singolo di Squarcia (3 valide su 3 turni) lo porta in terza e la valida di Illuminati lo spinge a segno. La palla mancata del ricevitore di Grosseto Alagna porta Squarcia in terza e Illuminati in seconda, ma nè Caravita nè La Fera riescono a far avanzare i compagni.
Al cambio campo Carvajal batte valido e poi, sulla rimbalzante di Casolari, decide di fermarsi in mezzo alla corsia, obbligando la difesa di Parma al più curioso possibile dei doppi giochi. Per toccare il corridore avversario alla difesa di Parma servono infatti ben 3 tiri.

La partita di Massimino (solo 4 valide concesse) termina alla fine dell'ottava ripresa. Per affrontare il cuore del line up del Grosseto sale in pedana Kasey Olenberger. Con un out, l'azzurro concede un singolo interno a Carvajal. Il terza base maremmano ruba poi la seconda. Casolari è il secondo out al piatto. Osuna batte valido a destra e Carvajal segna il quarto punto maremmano. La battuta di Andrea De Santis sul seconda base parmense Morelo è l'ultimo atto della gara.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.