Debutto casalingo per il Paternò

I siciliani recuperano un paio di importanti pedine, ma sono usciti un po’ acciaccati dalla sfida con il Nettuno

Riccardo Messina è soddisfatto dello scorso week-end, nonostante le tre sconfitte: ‘Abbiamo rischiato di vincere contro il Nettuno e siamo stati in partita in due partite su 3: considerando che ci mancano ancora dei giocatori ed il calibro degli avversari, abbiamo fatto tre buone gare”. La prova dei lanciatori: ‘Alibardi non riesce a risolvere i suoi problemi di controllo anche se ha migliorato nella velocità che è arrivata quasi a 90 miglia con alcuni lanci. Ha un fisico eccezionale ma deve acquisire tecnica. Sanchez Lopez lo avevo visionato personalmente e ha confermato le mie impressioni: ha avuto la fortuna di lanciare dopo aver visto i suoi avversari e questo lo ha facilitato. Ottimo anche Pezzullo che non pensavamo nemmeno di poter schierare”.

L’obiettivo di questo debutto casalingo è di vincere una gara, ma, ribadisce Messina, il campionato dei Warriors inizia dal week end seguente contro il San Marino.

La rotazione dovrebbe essere la stessa dello scorso week-end dato che gli altri due oriundi non sono ancora arrivati e si preferisce lasciare a riposo Torres ancora acciaccato, anche se non si esclude un suo utilizzo come closer. Sarà quindi Sanchez Lopez il partente di venerdì pomeriggio (ore 15:30), Pezzullo quello di sabato mattina (alle 10) e Alibardi per gara tre (sempre sabato alle 15:30).
In diamante sembra che Rizzo si sia guadagnato un posto come titolare in campo estero dopo la sorprendente prova nello scorso trittico che lo ha messo al quinto posto in media battuta. Confermati Sciacca e Bruzon agli altri due posti all’esterno, anche se quest’ultimo è già sotto osservazione dopo il suo deludente 1 su 12. In campo interno, grazie al rientro di Astuto e Ferraro (assenti per motivi di lavoro a Nettuno) e l’assenza di Borzì (infortunatosi nella prima partita) vedremo: Casimiro all’interbase, Lo Cascio in terza, Astuto in seconda e Agli in prima. Anche Agli ha avuto un versamento al ginocchio dopo un tuffo su un arrivo in prima base ma sembra aver recuperato. Dietro il piatto dovrebbe aver recuperato Gorrin, dopo l’infortunio della prima partita e come battitore designato giocherà Carlos Arias.

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.