La P.O. inaugura il campo di Buttrio

Oggi alle 19 amichevole contro la squadra locale

Dopo lo spring training cubano che si è svolto nella cittadina di Cienfuegos sino allo scorso 4 aprile, la nazionale P.O. guidata da Beppe Massellucci riprende il suo cammino con una partita amichevole che si gioca oggi (martedì 13 aprile) alle 19 a Buttrio, in occasione dell'inaugurazione del nuovo impianto di gioco della cittadina in provincia di Udine. Prima della partita lo staff tecnico della nazionale P.O. è stato anche ospite a pranzo delle autorità cittadine.
Per il match amichevole sono stati convocati dal manager azzurro quindici giocatori, per lo più nati nel 1985 e 1986. Ci sono le conferme di Maestri, Pinto, De Prato, Forner, Baccari, Spinelli, Fuzzi, Pandolfi e Suardi, che facevano parte del gruppo che si è allenato a Cuba, e i nuovi innesti rappresentati da Avagnina, Comani, Benvenuti, Pistocchi, Scalera e Bonci. "E' una partita che si è andata un po' ad accavallare con le festività pasquali e con l'inizio del campionato di A1 della prossima settimana, oltre che da motivi prettamente logistici – dice Massellucci – se si guarda la provenienza dei giocatori si scopre come siano tutti del nord, ma questo non rappresenta comunque un problema. Alla presentazione dei campionati è stato illustrato anche il programma stagionale della nazionale P.O., e riusciremo a giocare un paio di volte al mese come minimo, cosa che ci da la possibilità di visionare un numero molto consistente di giocatori".
Infatti sono già state fissate le date del 27 aprile a Grosseto e del 12 maggio a Modena, ma si aggiungeranno alla lista anche Piacenza, Godo, Bologna, Nettuno e altre piazze del baseball italiano, per le quali c'è solamente da stabilire la data esatta.
"Non sono andato a controllare le prestazioni di quelli che lo scorso fine settimana hanno giocato la prima di campionato in A2 – continua Massellucci – ma dai riscontri che ho avuto personalmente so che lo spring training di Cuba è stato molto fruttuoso. I ragazzi sono rientrati in Italia molto pronti e preparati. E' uno degli obiettivi del progetto P.O.. Oltre a fornire giocatori alla nazionale maggiore, puntiamo anche a preparare al meglio questi ragazzi e magari, ma senza illusioni o presunzioni di sorta, fargli guadagnare un posto in serie A1".

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.