L'Italia si impone con grande sicurezza: 5-2

I lanciatori azzurri hanno dominato i 'Minor Leaguer dei Marlins. In attacco decisivo un fuoricampo di Ramos

Un'Italia sempre più sicura di sè ha regolato (5-2) la formazione di Singolo A "short season" dei Florida Marlins presso il complesso della Florida Atlantic University di Jupiter. Gli azzurri sono stati sorretti da un monte di lancio assolutamente superbo, capace di eliminare al piatto 15 battitori americani in 9 riprese.

I Marlins si sono portati per primi in vantaggio in avvio con l'interbase Campusano, che ha aperto la gara con un doppio a destra, è avanzato in terza su singolo del terza base Krea e ha segnato sulla volata di sacrificio del terza base Dierks. Il partente azzurro Marchesano ha chiuso la ripresa con uno strike out sul designato Schroder.
Al secondo è arrivato il pareggio azzurro. Ramos ha spedito un doppio a destra, è avanzato in terza sulla volata di Urueta e ha segnato sulla rimbalzante a destra di Rovinelli.
Un Marchesano forse affaticato dal lavoro atletico dei giorni scorsi e meno controllato del solito ha subito il punto del 2-1 al terzo. Krea ha battuto valido e il gigantesco esterno destro americano Encarnacion ha spedito un proiettile contro la recinzione a sinistra e lo ha spinto a casa base.

Il doppio di Encarnacion è stato l'ultimo flash dell'attacco americano, che nelle rimanenti 6 riprese ha toccato la prima base solo 3 volte: al terzo con un bunt di Campusano, al quinto quando Milano ha colpito l'esterno sinistro Ciprian e al nono per un errore di Sgnaolin, subentrato a La Fera all'interbase.
L'Italia invece ha ribaltato definitivamente la gara al quarto. Il secondo lanciatore americano Reina ha passato in base Chiarini, ha colpito Di Pace e si è visto spedire oltre la recinzione a destra il quarto lancio effettuato contro Ramos, che ha così ottenuto il primo homer azzurro della primavera.
Il quinto punto azzurro lo ha segnato Ermini al quinto su 2 errori difensivi.

Gli azzurri si allenano lunedì e martedì al 'Broward Community College' prima di affrontare mercoledì la Nova University.

ITALIA 0 1 0 3 1 0 0 0 0 = 5 (bv 6, e 1)
MARLINS 1 0 1 0 0 0 0 0 = 2 (bv 5, e 2)

lanciatori: Marchesano rl 3, so 4, bb 1, bv 4, pg 2; Milano (v.) rl 2, so 3, bb 1, bv 1, pg 0; Billisi rl 1, so 1, bb 0, bv 0, pg 0; Colaceci rl 1, so 2, bb 0, bv 0, pg 0; Bartolucci rl 2, so 5, bb 0, bv 0, pg 0; Nestor rl 3, so 1, bb 1, bv 2, pg 1; Reina (p.) rl 2, so 0, bb 1, bv 1, pg 3; Lavato rl 2, so 0, bb 0, bv 2, pg 0; Yourkin rl 2, so 3, bb 0, bv 1, pg 0

ITALIA: 2b Dallospedale (1 su 3, Imperiali 1 su 1), 3b Ermini (1 su 3, Schiavetti 0 su 1), ED Chiarini (0 su 2), DH Di Pace (0 su 3), DH Ramos (2 su 4), ES Urueta (0 su 4), 1b Rovinelli (0 su 2, DH Frignani 1 su 2), RIC Parisi (0 su 1, Malagoli 0 su 1, Bischeri 0 su 1), INT La Fera (0 su 1, Sgnaolin 0 su 1), EC Pantaleoni (1 su 3); LAN Marchesano (Milano, Billisi, Colaceci, Bartolucci
FLORIDA MARLINS: INT Campusano, 2b Krea (Franco), EC Ciprian, ED Encarnacion, 3B Dierks, ES Elven, DH Schroder, RIC Rogers (De Vrieze), 1b Baker; LAN Nestor (Reina, Lavato, Yourkin)

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.