Clemens ci ripensa e firma con gli Astros

La carriera di Roger Clemens non è ancora arrivata al capolinea. Dopo essere stato costretto a rinunciare all'idea di partecipare ai Giochi di Atene come evento d'addio, “the Rocket” è stato convinto dal proprietario degli

La carriera di Roger Clemens non è ancora arrivata al capolinea. Dopo essere stato costretto a rinunciare all'idea di partecipare ai Giochi di Atene come evento d'addio, “the Rocket” è stato convinto dal proprietario degli Astros Drayton McLayne a firmare un contratto da un anno con la squadra di Houston, sua città d'origine. Il 41enne Clemens percepirà 5 milioni di dollari, e avrà la possibilità di lanciare insieme a Andy Pettite, anch'egli nativo di Houston e compagno di Clemens agli Yankees fino alla scorsa stagione. “The Rocket” aveva più volte ripetuto che la stagione 2003, durante la quale aveva superato quota 300 vittorie e 400 strikeout, sarebbe stata l'ultima della sua carriera. Ma ha cambiato idea. “L'ho fatto perchè sono sicuro che questa squadra ha ottime possibilità di vincere – ha detto – e poi, la mia famiglia ha dato il suo benestare“.

Il lanciatore Kenny Rogers è tornato ai Texas Rangers. Il mancino, che nel 1994 lanciò un perfect game con la casacca dei texani, ha firmato per 2 anni e 6 milioni di dollari. Per il 39enne è il secondo ritorno ai Rangers, per cui aveva lanciato dal 89 al 95 e dal 2000 al 2002. Ha firmato con Texas anche il rilievo Jeff Nelson, fino al 2003 membro dei New York Yankees. Un anno e 1 milione e mezzo i termini dell'accordo.

Sembra sul punto di essere completato, infine, lo scambio che manderebbe Jason Kendall a San Diego, liberando i Pirates da un contratto molto pesante. Si tratta di una “trade” di cui si parla da diverso tempo: Pittsburgh otterrebbe il terza base Jeff Cirillo e il catcher Ramon Hernandez in cambio di Kendall, anch'egli un ricevitore. Lo scambio sembrava ad un passo già la scorsa estate, subito dopo la cessione di Brian Giles ai Padres dai Pirates.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.