L'arrivederci della Faliero Sarti alla A1

Si conclude a San Marino una stagione sfortunata

In contrapposizione alla quasi certa gioia della T&A San Marino, la Faliero Sarti lascia la serie A1 con molti rammarichi per come è andato tutto il campionato.
Il maggior rammarico è giunto dal pitcher domenicano Javier Samboy al quale la società aveva dato la massima fiducia e che invece oltre a non aver bissato l'ottima prova della scorsa stagione se ne è andato a cercare gloria a Taiwan, fallendovi, lasciando la società senza pitcher straniero per qualche partita. Molti gli errori fatti, e molti gli atleti al di sotto della propria fama, hanno portato di conseguenza la formazione fiorentina a questo risultato finale. Adesso arriva l'ultimo atto di questo campionato con la trasferta di San Marino.
La squadra che Martinez schiererà sarà probabilmente già improntata a quella della prossima stagione di A2 con Fantaccini in campo come nello scorso trittico, ma non si escludono altri nuovi inserimenti di altri giovani. La rotazione dei lanciatori sarà con Escano, Ghesini e Parri, ma può anche darsi che Ghesini, ancora dolorante al piede, non sia della partita costringendo Lenzerini a partire in Gara 3.

Informazioni su Gianni Masi 130 Articoli
Nel campo giornalistico ha collaborato con alcune testate locali per poi diventare capo redattore di SPORT IN, un settimanale di sport minori della provincia di Firenze da 6 anni e segue in prima persona per lo stesso settimanale, oltre al baseball ed al softball la formazione della Romanelli che milita in serie A1 nella pallavolo femminile.Presente durante l’anno come ospite opinionista nel settimanale TV “Sport Parade” ed “Anteprima Sport” nella televisione privata toscana TELE 37 di cui è ospite fisso nella stagione del baseball.Nel 2001 diventa addetto stampa della Fiorentina Baseball ricevendo la conferma anche per la stagione in corso.E’ stato giocatore per dieci anni (1973 – 1982) del Firenze Baseball prima e della Fiorentina Baseball poi, al momento della fusione tra Firenze e Lions, vincendo due titoli italiani giovanili (nel 1976 e nel 1979). Dal 1981 al 1992 è stato Ufficiale di Gara ed istruttore nazionale degli arbitri, dirigendo a casa base alcune gare di play off scudetto, ed inaugurando a casa base lo stadio di Nettuno. Nel 1992 cessa la propria attività all’interno del CNA, passando ad incarichi federali diventando presidente del Comitato Regionale Toscana. Nel 1994 diventa tecnico e si dedica ad allenare il softball. Attualmente è il tecnico del Cosmos Softball Team, settore softball, sia per la categoria Juniores che per la serie C

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.