Pericolosi “testa-coda” nel girone B

Paternò e Bollate, in lotta per il secondo posto, affrontano Codogno e Monreale. La Semex affronta la trasferta siciliana in formazione rimaneggiata

L'ultima giornata del campionato di A2 prima dello stop di ferragosto, che è anche la quintultima della regular season, presenta una lunga serie di scontri interessanti.

Nel Girone A, i leader dell'Acegas Trieste affrontano il Piccionetti Rosemar. I giuliani, che la scorsa settimana hanno mantenuto la testa della classifica grazie ai due successi sul Godo, sperano di tenere a distanza l'Oce Imola, che nella trasferta contro la Girardi Verona cerca di tenere indietro gli avversari nella corsa playoffs, il Sala Baganza. La scorsa settimana i veneti hanno pareggiato due volte a Collecchio, in due match terminati entrambi agli extra inning, mentre i romagnoli hanno sconfitto piuttosto nettamente il Viterbo.
Il Pellaccini Sala Baganza, fermato sull'1-1 nel derby contro lo Junior Parma, va a visitare il fanalino di coda della classifica, la Soncini Poviglio, battuta due volte dal Rosemar nell'ultima giornata. Nella prima partita i salesi saranno senza Federico Comelli, squalificato.
L'Omav Viterbo, che teme di aver perso il treno playoffs, affronta il Riccione, reduce dalle due sconfitte interne contro l'Unione Picena. In gara uno i romagnoli saranno senza Andrea Delle Piane, squalificato. In coda, la Lanfranchi Collecchio spera di allontanare lo spettro della retrocessione nel derby contro il Park Service Junior Parma, che dovrà fare a meno in gara uno di Emiliano Ferrari, squalificato. Infine, la Finproject Montegranaro affronta la De Angelis Godo.

Junior Parma-Lanfranchi Collecchio
Girardi Verona-Oce Imola
Acegas Trieste-Piccionetti Roselle
Finproject Montegranaro-De Angelis Godo
Omav Viterbo-Libertas Riccione
Soncini Poviglio-Pellaccini Sala Baganza

Nel Girone B, Warriors Paternò e Coil Bollate, in lotta per il secondo posto valido per i playoffs, rischiano rispettivamente contro Semex Codogno e Città Normanna Monreale rispettivamente, entrambe in cerca di vittorie salvezza. I lombardi, che la scorsa settimana sono stati sconfitti nel derby contro la Rajo, dovranno fare a meno in entrambe le gare di Robert Castelli, squalificato, e affonteranno un Monreale reduce dal pareggio contro il Novara. Per problemi di aereo gara uno tra Codogno e Paternò si è già disputata venerdì pomeriggio, e la seconda si giocherà sabato mattina; la Semex si presenterà così in Sicilia con soli undici effettivi a disposizione, dato che per problemi di lavoro in molti sono stati costretti a dare forfait. Tra i mancanti Mazzocchi, Cipelletti, Garioni, Zibra, Bassi e Nani, mentre ci saranno Lono, i fratelli Schiavoni e Bodini, impegnati martedì nell'amichevole piacentina contro la selezione americana. Non mancheranno neanche entrambi i lanciatori titolari, Delgado e Piazzi. Qualche problema anche per i siculi, sconfitti due volte dall'Avigliana lo scorso weekend, con il partente numero uno Franklyn Torres autore di una prestazione sottotono.
I leader della Saim Rajo Rho potrebbero assicurarsi matematicamente il primo posto, in caso di doppietta sullo Uisp Zisa Palermo e di sconfitta di entrambe le inseguitrici. Il Proma Piacenza va ad affrontare l'Amd Ramponi Novara con l'intento di restare in scia alle dirette concorrenti in ottica play off, e di giocarsi poi il tutto per tutto nel match del 30 agosto contro il Paternò. I piemontesi andranno a caccia del pareggio, ma Mascitelli dovrebbe recuperare a tempo pieno Facchin, Tagliavini, Ampollini e Bertoli, mentre saranno presumibilmente disponibili solo dopo la sosta Adami e Rizzoli. Dovendo puntare su entrambe le partite, in gara uno tornerà come partente Corradini, con Bottaro rilievo e Cammi a ricevere. Il Novara è in un buon momento di forma, come dimostrato dal pareggio esterno dello scorso weekend contro il Palermo, mentre un Proma rimaneggiato è stato costretto sull'1-1 dal Torino.
Proprio i Grizzlies Torino affrontano l'Avigliana in un derby di metà classifica in cui un pareggio potrebbe fare comodo a tutte e due le squadre. Infine, il Casinò Sanremo, reduce dal pareggio contro il Codogno, ospita il Cus Messina, nella settimana che potrebbe matematicamente condannare in B i matuziani.

COIL Bollate-Città Normanna Monreale
AMD Novara-Proma Piacenza
Casinò Sanremo-Cus Messina
Warriors Paterno-Semex Codogno
Grizzlies Torino-Avigliana
Uisp Zisa Palermo-Saim Rajo Ambrosiana

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.