La Telemarket vuole ricominciare da tre

Romano recupera Crociati ma perde Moceri che potrebbe anche non tornare. Si sblocca la questione Rivera ma l'esterno sarà a disposizione solo tra una settimana

Terminato il lungo stop per la trasferta azzurra in Olanda, la Telemarket si appresta a tornare sul diamante di casa ricominciando dal terzo posto in classifica. Una posizione da mantenere e se possibile da rinforzare visto che la bagarre per un posto nei play-off si preannuncia serrata fino alla fine della regular season. L'obiettivo dei Pirati è dunque quello di fare il pieno contro la Palfinger Reggio Emilia, impresa non impossibile ma certamente non facile visto che la neopromossa formazione emiliana lotta per la sopravvivenza e che all'andata sconfisse due volte i campioni d'Italia. Mike Romano potrà contare sul ritorno dei nazionali Patrone, Chiarini e Pantaleoni (con il terza base neroarancione che in Olanda si è distinto nel ruolo di esterno centro) e sul recupero di Crociati, ma dovrà fare a meno di Moceri, tornato negli States per curare il malanno al ginocchio che lo tormenta fin dall'inizio della stagione. La fin troppo tardiva decisione del pitcher oriundo però non è andata giù alla società di via Monaco tanto che non è da escludere che Moceri a questo punto rimanga dov'è. Contro la Palfinger Mike Romano varierà la consueta rotazione presentando, dopo la staffetta Sanchez-Tonkin in garauno, la quasi novità Sandy Patrone in garadue (l'oriundo non sale in pedana nella pomeridiana dallo scorso 2 maggio quando portò a casa la salvezza in garadue contro la Faliero Firenze) e Roberto Cabalisti in garatre. Infine sembra terminata la telenovela Rivera. La documentazione necessaria all'espatrio è pronta e dunque l'esterno dominicano, che la Telemarket aspetta circa dal venti giugno, nel week-end sbarcherà finalmente a Rimini. Rivera non sarà in campo contro la Palfinger ma sarà a disposizione in occasione della successiva trasferta di Firenze. Tra ping-pong e rimpiattini vari tra Italia e Repubblica Dominicana, quaranta giorni per ottenere un visto: alla faccia della burocrazia….




Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.