Italia-Olanda rinviata a domenica sera

La pioggia ferma le due squadre alla seconda ripresa. Rammarico per gli azzurri, che erano partiti forte. Si recupera domenica alle 20.30

Quando si dice peccato. L'Italia era partita fortissimo contro l'Olanda e conduceva per 2-1 dopo 2 riprese, con anche parecchio da recriminare per un paio di giocate della difesa olandese, sospese tra il miracoloso e il fortunato.
Purtroppo, dove non é arrivato Eelco Jansen, pitcher olandese che ha vissuto il peggior quarto d'ora della sua carriera, é subentrata la pioggia.

Dopo aver fatto ritardare di un'ora e mezza l'inizio della partita, un tempo piú olandese che mai ha costretto l'arbitro americano Brickens ad una prima sospensione.
Quando tutto sembrava pronto per riprendere, un nuovo acquazzone ha convinto tutti che era meglio lasciar perdere.

L'Italia era passata a condurre con Pantaleoni, che aveva aperto la gara con un singolo, rubato la seconda e segnato su 2 battute a destra di Dallospedale e Liverziani.
Al secondo era arrivato il raddoppio. Chiarini aveva guadagnato la prima perché colpito e aveva segnato sulle successive valide di Ramos e Parisi. L'Italia aveva avuto poi poca fortuna. La Fera aveva prima visto un bunt finire in foul di centimetri e un chopper nel buco trasformato in un miracoloso out in terza da Legito. Schiavetti aveva visto una linea finita in foul a sinistra di centimentri e un'altra nel guanto dell'esterno centro Rombley, che poi aveva trasformato tutto in un doppio gioco.
L'unico punto olandese era arrivato su fuoricampo a basi vuote di De Jong.

Queste le formazioni scese inizialmente in campo:

ITALIA: Pantaleoni EC, Dallospedale 2B, Liverziani 1B, Di Pace ES, Chiarini ED, Ramos DH, Parisi RIC, La Fera INT, Schiavetti 3B; Martignoni LAN.
OLANDA: Legito INT, Monte ED, Adriana 1B, De Jong DH, De Caster 3B, Engelhardt ES, C. Isenia RIC, T'Hoen 2B, Rombley EC; Jansen LAN
Arbitri: Brickens (USA), Waider (Germania), Bayens (Belgio), Larkin (Russia)


La gara verrá recuperata domenica sera alle 20.30.
Il nuovo calendario per gli azzurri prevede quindi domani alle 13 la sfida con la Svezia a Rotterdam.
Domenica l'Italia giocherá 2 partite ad Haarlem: alle 16.30 con la Repubblica Ceca e alle 20.30 con l'Olanda.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.