Tutto è bene quel che finisce bene

Il Giudice per le indagini preliminari dell'indagine sui passaporti riconsegna i documenti a Vigna e Patrone.

Era dall'8 luglio scorso, giornata nella quale l'Ufficio Stampa federale ha diramato le convocazioni per l'Europeo Olandese, che le voci si rincorrevano.
Il mondo del Baseball e Softball infatti si chiedeva per quale motivo non fossero stati resi noti i giocatori presenti al raduno romano oltre ad interrogarsi sulla mancata convocazione di pedine importanti come il lanciatore nettunese Vigna e il ricevitore Patrone.
Come sul caso Heredia, che tante voci aveva scatenato, e dopo una settimana di ricerca, telefonate, riscontri e altro, siamo stati scavalcati dai fatti.
Cerchiamo quindi di mettere un pò d'ordine.
Come riferito da Baseball.it nello scorso 31 maggio e 3 giugno, le autorità di Pubblica Sicurezza avevano avviato un indagine relativa alla documentazione presentata da alcuni giocatori “oriundi” per il tesseramento in Italia.
La ricerca di tale documentazione riguardava diversi sport compreso il Baseball e in particolare i giocatori tesserati dalle società del Nettuno e dell'Anzio.
Durante le perquisizioni e la raccolta della documentazione, furono ritirati, in via cautelativa, alcuni passaporti tra i quali quelli dei due potenziali giocatori della Nazionale nonchè di Carlos Tomassi sempre del Nettuno Baseball.
L'indagine è quindi proseguita coinvolgendo anche gli Uffici Federali che hanno dovuto produrre la documentazione necessaria per la verifica sul caso e l'opportuno “silenzio” sull'intera vicenda ha preso il sopravvento così da acconsentire alle autorità di fare chiarezza su tutta la vicenda.
Mentre eravamo ancora impegnati a raccogliere informazioni e ad avere riscontri sui fatti, la situazione si è ulteriormente evoluta.
Il Giudice per le indagini preliminari ha infatti riconsegnato, nella giornata di ieri, i passaporti ai tre giocatori.
Juan Carlo Vigna e Carlos Patrone potrebbero così raggiungere la Nazionale Italiana impegnata in Olanda anche se potranno essere utilizzati solamente per le Qualificazioni Olimpiche in programma dal 23 al 27 luglio.
Interpellato telefonicamente l'Ufficio Stampa ci ha dichiarato che “tale possibilità non è stata ancora valutata e sarà prerogativa del manager Faraone decidere o meno l'eventuale uso dei giocatori ora disponibili“. Sulla vicenda specifica lo stesso Ufficio ha ribadito che l'elenco dei giocatori in rosa non convocati per le manifestazioni Internazionali “sarà reso noto al termine delle stesse anche per il semplice motivo che tutto il gruppo è concentrato a raggiungere gli obiettivi agonistici“.

Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.