Telemarket in cerca di riscatto

Contro il Colavita Anzio, coach Romano si aspetta una reazione dai Pirati dopo la falsa partenza di Modena. Rotazione confermata.

E' una Telemarket con il dente avvelenato quella che si appresta a ricevere la visita del Colavita Anzio di Morville. Se i laziali cercheranno di sbloccare lo zero nella casella vittorie proprio allo Stadio dei Pirati, i campioni d'Italia hanno tutte le intenzioni di riscattare il doppio passo falso accusato nell'esordio di Modena.
“Il primo trittico stagionale – commenta il manager Mike Romano – ha evidenziato, oltre ai meriti della GB Ricambi Modena, che siamo ancora un po' indietro nella condizione e che dobbiamo lavorare parecchio. Mi aspetto miglioramenti dalla squadra un po' ovunque. Una maggior tenuta sulla distanza dei partenti, che comunque a Modena si erano già comportati bene, un miglior impatto da parte dei rilievi e una maggior continuità nel box in battuta. A questo proposito vorrei anche sottolineare che la nuova e più ampia zona di strike chiamata dagli arbitri ci ha messo parecchio in difficoltà e che molti battitori si sono lamentati. Spero solo che il metro di giudizio rimanga lo stesso per tutta la partita”.
Romano è intenzionato a confermare sul monte contro l'Anzio la stessa rotazione proposta a Modena, per cui dopo Tonkin in gara-uno, saranno Bazzarini e Moceri i partenti delle gare di sabato. Probabile qualche cambiamento nel line-up mentre in difesa la squadra, almeno per quanto riguarda gara-uno, si presenterà con Gambuti a ricevere, Ceccaroli in prima, Gaiardo in seconda, Pantaleoni in terza, Evangelisti all'interbase, Balgera esterno sinistro, Crociati esterno centro e Malavè esterno destro con Illuminati battitore designato.

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.