Kansas City fa sul serio

Vince a Chicago bastonando Koch al nono. Un tifoso aggredisce l'arbitro Laz Diaz. I DBacks perdono Johnson

I Royals fanno maledettamente sul serio.
Dopo la vittoria di Chicago contro i White Sox (8-5) estendono il loro record a 11-1 e sono i migliori dell'AMERICAN LEAGUE.
A 'Wind City' hanno vinto una gara estremamente emozionante, completando una imperiosa rimonta al nono grazie a 4 punti segnati al closer avversario Koch. Eroe della serata è stato Mike Sweeney, autore di un fuoricampo.
Il nostro segreto è che non molliamo mai ha detto Sweeney nel dopo gara.
La serata è stata funestata da un'invasione di campo. Il tifoso, presumibilmente alticcio, ha cercato di aggredire l'arbitro di prima Laz Diaz.

Nel resto del programma dell'American League troviamo diverse vittorie col minimo scarto.
I Red Sox hanno battuto 6-5 i Devil Rays del 'nostro' Rocco Baldelli (che per altro batte valido da 12 partite consecutive) rintuzzando una quarta ripresa in cui la squadra di Piniella ha messo a segno 4 punti contro il rilievo Mendoza. Per vincere Boston ha mandato in pedana Timlin.
I Rangers hanno sconfitto gli Angels 5-4 segnando tutti i loro punti al quarto contro Washburn. Il vincente è Colby Lewis.
I Mariners hanno battuto 5-3 gli A'S in unos contro diretto nonostante i 10 strike out del lanciatore avversario Lilly. Edgar Martinez, 3 valide, è stato il match winner.
I Twins si sono imposti ai Tigers 6-4 grazie ad un attacco capace di colpire 12 valide. La vittoria l'ha firmata Lohse.
Più ampia (5-0) è stata la vittoria degli Yankees sui Blue Jays. Grande protagonista per New York è stato il lanciatore Mike Mussina, che è rimasto imbattuto sul monte per 8 riprese.
Gli Indians hanno battuto 8-3 gli Orioles con la prima vittoria di Jason Davis. Pessima la prestazione di Omar Daal, che ha concesso alla 'Tribù' 7 punti alla quarta ripresa dopo aver lanciato i 3 inning d'apertura in maniera perfetta.

Anche in NATIONAL LEAGUE non sono mancate le partite chiuse.
I Braves hanno battuto gli Expos 2-1 a Portorico in una gara caratterizzata dagli homer e conclusasi sulla prodezza di Giles al decimo. I canadesi si erano portati per primi in vantaggio con un homer di Cabrera e Atlanta aveva pareggiato al settimo con Sheffield. bene sono andati i partenti: il debuttante Reynolds per Atlanta (la vittoria l'ha conquistata il rilievo Bong, con salvezza di Smoltz) e Armas.
I Phillies si sonoimposti ai Marlins 4-3 con un fuoricampo da 3 di Rollins. Joe Roa ha tenuto il monte con autorità e ha spinto a casa l'altro punto di Philadelphia.
I Padres si sono imposti 3-2 ai Dodgers grazie ad un ottimo Jake Peavy in pedana e ad un fuoricampo di Rondell White. Per LA Nomo ha fallito il secondo attacco alla vittoria numero 100.
I Mets hanno battuto 3-1 fuori casa i Pirates grazie ad un ottimo Glavine in pedana e ad un fuoricampo di Burnitz. Per i Pirates ha perso il pur convincente Fogg.

Anche dalle gare con punteggi più alti sono giunte annotazioni interessanti.
I DBacks, dopo essere stati demoliti in casa per 12-1 dai Rockies hanno anche appreso che Randy Johnson non lancerà questa notte. 'The Big Unit' ha problemi di gonfiore ad un ginocchio.
Pesante è stata anche la sconfitta patita dai Cubs (11-1) a Cincinanti.
Un grande Ben Sheets, in pedana per 8 riprese, ha guidato i Brewers alla vittoria per 6-1 sui Cardinals.
Infine, i Giants hannoportato il loro record a 13-1 battendo per 8-4 gli Astros. Nell'attacco di Samùn Francisco tutti hanno battuto una valida a parte Bonds, che da parte sua ha ricevuto 2 basi per ball.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1194 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.