E' Alou il nuovo manager dei Giants

L'ex guida degli Expos avrà il difficile compito di rimpiazzare Dusty Baker

Non sarà facile per i Giants rimpiazzare Dusty Baker, ma ora è certo che a provarci sarà Felipe Alou. L’ex skipper degli Expos è stato annunciato ieri come nuovo manager dei Giants, squadra in cui militò negli anni ’50 e ’60; Alou, 67enne, ha firmato un contratto della durata di tre anni, ed è l’uomo più anziano ad essere nominato manager di una squadra delle Majors da oltre 40 anni.
Continuano, nel frattempo, i contatti tra l’ex manager di San Francisco Dusty Baker e i Cubs. Pare che la squadra e l’agente del giocatore stiano discutendo i dettagli economici di un contratto che dovrebbe essere di 4 anni, e l’assunzione di Baker da parte di Chicago potrebbe avvenire entro il fine settimana.

Sono stati annunciati ieri i vincitori dei Gold Glove per l’American League. Si tratta del premio conferito ogni anno ai migliori difensori per ogni ruolo, secondo i voti di manager e coach. Tra i vincitori di ieri spicca Alex Rodriguez, che ha vinto per la prima volta il premio nel ruolo di interbase dopo 9 anni di regno di Omar Vizquel. E’ terminata anche la striscia di 10 vittorie consecutive di Ivan Rodriguez, sostituito da Bengie Molina nel ruolo di catcher; Molina e Darin Erstad sono i due vincitori tra i membri dei campioni in carica di Anaheim.
Sempre, ieri, sono stati rivelati i nomi dei membri degli ‘All-Rookie Team”, cioè le squadre ideali composte solo da giocatori al primo anno. Ovviamente, i giocatori più votati sono stati le matricole dell’anno Jason Jennings e Eric Hinske

Diverse novità sul fronte dei giocatori. Mentre il manager degli Indians Mark Shapiro sta aspettando notizie da Jim Thome, che sta valutando l’offerta dei Phillies, i Diamondbacks hanno ceduto il catcher Damian Miller ai Cubs in cambio di due giocatori di lega minore. I general manager di tutte le squadre sono riuniti in questi giorni in Arizona, e anche se nessun altro scambio sembra imminente, pare che diversi team stiano gettando le basi per accordi futuri.
Gli Athletics hanno acquistato dagli Indians, i diritti sul lanciatore Roy Smith, mentre i White Sox hanno messo sotto contratto il catcher Mark Johnson(1 anno, 500 mila dollari) e i Phillies hanno raggiunto un accordo con l’interno Mike Coolbaugh(1 anno, 300 mila dollari, contratto di lega minore).
Nel frattempo, l’esterno dei White Sox Aaron Rowand si è sottoposto ieri ad un’operazione chirurgica dopo essersi fratturato due costole e una spalla in un incidente con la moto.

Parlando dal meeting dei general manager in Arizona, a pochi giorni dal voto del CIO che alla fine di novembre potrebbe decidere il futuro del baseball alle Olimpiadi, l’assistente al commissioner Sandy Alderson si è dichiarato speranzoso che la votazione avrà un risultato favorevole, ma aggiunto che ci sono molti ostacoli che rendono difficile la presenza dei giocatori di Major League alle prossime edizioni dei Giochi.

Infine, un paio di notizie ‘legali”. A Miami, un giudice federale ha negato la mozione del commissioner Bud Selig, che voleva l’archiviazione della causa portata in tribunale dagli ex proprietari degli Expos, secondo cui i tentativi del commissioner di eliminare la squadra erano illegali.
Venerdì comincerà la fase delle arringhe finali nel processo che oppone i due tifosi dei Giants che sostengono di avere preso la palla battuta da Barry Bonds per il suo 73esimo fuoricampo, lo scorso anno.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.