Taiwan, il vento delle novità

Dopo i recenti successi la Cina di Taipei avanza a buon diritto la propria candidatura ai vertici mondiali. Anche a Cuba si presenta con una rosa di tutto rispetto

Dopo 2 terzi posti consecutivi al Mondiale Assoluto e a quello Universitario e il secondo posto al Mondiale Juniores, Taiwan è oggi una delle realtà più importanti del baseball Mondiale. Solo chi vuol far finta di non vedere può negarlo.
Domenica 10 novembre alle 14 di Matanzas (le 20 in Italia) per gli azzurri ci sarà quindi un bel boccone da ingoiare.

Taiwan non arriva a Cuba con il 'Dream Team' che aveva allestito per il Mondiale ospitato in casa (non ci saranno, a meno di clamorose sorprese, i 2 lanciatori migliori: Hsu Ming Chie e Chang-Chi-Chia, impegnati fino alle 'Japan Series' nella stagione pro giapponese, e nemmeno il prospetto 'americano' Chen Chin Feng dei Dodgers, 26 fuoricampo in Triplo A), ma la rosa affidata al nuovo allenatore Yang Hsien Ming resta di tutto rispetto.

Spicca il 22enne prospetto degli Yankees Wang Chien Ming, un lanciatore che ha collezionato 64 strike out in 78 riprese lanciate in Singolo A “short season”. Professionisti, ma giocano a Taiwan, sono anche l'esperto Liang Ru Han, Su Chao Chi e Tsai Chun Nan, uno dei pochissimi che faceva parte della rosa del Mondiale 2001. Molta curiosità c'è per vedere il 20enne universitario Lin Yueh Ping.
Il line up è composto invece di solidi veterani delle due leghe pro taiwanesi. Spiccano per potenza in battuta il prima base Tsai fen An e l'esterno destro Hsieh Chia Shian, mentre il perno della difesa è l'interbase Chen Jui Cheng.

Con questa rosa Taiwan si è piazzata seconda ai Giochi Pan Asiatici, cedendo alla Corea in finale per 4-3 ma lasciandosi alle spalle il Giappone.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.