Tutto immutato!

E da venerdì è un altro campionato

E’ finita la prima fase.
L’ultimo giro di regular season non ha cambiato nulla. Per una attimo, a due partite dalla fine, abbiamo avuto Semenzato, Italeri e Danesi prime alla pari. Poi tutto è tornato come prima.
Che la Fortitudo abbia più o meno stravinto con la Città dei Normanni non ha portato differenze. La Semenzato che battuto due volte sabato la Ceci e, a contare vinte e perse, è stata raggiunta in classifica a fine week end dai bolognesi, ma resta prima per il miglior bilancio negli scontri diretti.
Allo stesso modo nessuna differenza avrebbe fatto un diverso risultato in Danesi – Orioles, con i nettunesi sempre e comunque terzi anche se fossero arrivati alla fine appaiati all’Italeri.
Rimini ha dimostrato di essere, nei fatti, soprattutto contro l’Italeri lo scorso fine settimana, squadra capace di imporsi quando vincere è indispensabile. Questo nonostante un monte non particolarmente attrezzato numericamente.
Bologna ha ciccato clamorosamente sull’Adriatico, e dopo una stagione passata per la maggior parte davanti finisce seconda, con l’attenuante parziale di un’infermeria sempre piena dopo la pausa di inizio agosto.
Nettuno pure, secondo assieme all’Italeri a un turno dall’assegnazione dei posti nella griglia di finale, ha saputo indubbiamente superare – tolto magari quest’ultimo trittico contro gli Orioles – le contingenze avverse, senza pagare dazio più di tanto.
Grosseto è fuor di dubbio la quarta a pieno titolo, anche non foss’altro per le due soddisfazioni che si è tolta ieri nel derby del Tirreno.

Adesso da venerdì sarà tempo di playoff. Anzi – e ci sembra quasi di aver fatto uno scoop, nel silenzio totale sull’argomento di chi avrebbe dovuto pompare la cosa – tempo di ‘Wind Series”.
Un’altra cosa: un altro campionato. Sette partite in nove giorni. Se va benissimo, quattro in cinque giorni. In mezzo ovviamente le posizioni intermedie. Tutt’un’altra cosa, soprattutto per quel che riguarda i lanciatori.
La Semenzato – ad esempio – difficilmente, col ritmo delle finali, avrebbe potuto essere prima con i quattro (o cinque) pitchers con cui è arrivata a fine regular season.
Non a caso gli Orioles sono già corsi al riparo, con l’arrivo di Vitale. I romagnoli anche avranno di nuovo in roster De Sanctis, ed altro (leggasi Urbani) aspettano. E a proposito della Danesi qualcuno insiste a parlare di un ritorno, al volo, di Palazzetti.
Appunto: un altro campionato!

Aspettiamo anche un’altra Coppa Italia, che di quella di quest’anno non se ne accorto nessuno!

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.