Holmberg: “Abbiamo lanciatori di qualità”

Il preparatore dei lanciatori della Nazionale Universitaria traccia un bilancio del lavoro di preparazione

Bill Holmberg è un uomo di baseball la cui esperienza non si discute. Preparatore dei lanciatori del San Marino, ha accettato all'ultimo momento lo stesso incarico con la Nazionale Universitaria e sta lavorando con grande entusiasmo: Abbiamo uno staff di grande qualità con il quale è un piacere lavorare. Mi spiace solo non poterli avere a disposizione per più tempo.
Castelli e Pilato sono i fiori all'occhiello…Castelli e Pilato sono ottimi lanciatori, ma mi devo ripetere: tutto lo staff è di qualità.
Castelli partirà domani? E' presto per dirlo. Certo, noi un'idea l'abbiamo.

Mio compito è scoprire anche cosa non va in questo staff. Che difetti avete? Beh, il forfait di Salsi ci toglie un lanciatore mancino e ci porta alla non facile decisione se utilizzare Martignoni nella rotazione dei partenti o tenerlo come rilievo.
Martignoni ha fatto miglioramenti straordinari…Io ci lavoro tutto l'anno e mi sta dando grandi soddisfazioni. Oltretutto, si tratta di un giocatore che rappresenta una sorpresa per gli avversari.
In che senso? Lui è un mancino in un corpo da destro.
Prego? Voglio dire, ha lanci che sono tipici di un destro. Chi non lo conosce magari gli schiera contro un line up di battitori destri e così mette una mano nelle fauci dell'alligatore.
Gli asiatici hanno spesso line up prevalentemente composti da destri…Questo lo hai detto tu….

Altri difetti? Forse ci manca un vero closer. Un uomo che, quando entra con la squadra in vantaggio, siamo sicuri che porta a casa la vittoria.
A parte questo? A parte questo siamo praticamente a posto.
Anche fisicamente? >Castelli aveva avuto un problema a un polpaccio ma ha riposato ieri e oggi si è allenato molto bene. Norrito ha qualche problema alla schiena e stiamo facendo di tutto per recuperarlo.

Rotazione a 3 o a 4? La rotazione sarà a 3. Ma non dico di più.
Non avete deciso? Non ho detto questo….
Allora? Vogliamo vedere come va la partita con gli Stati Uniti. Sabato saprete tutto.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1199 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.