Agli Stati Uniti la Settimana di Haarlem

Gli americani segnano tutti i punti nel primo inning e difendono la vittoria (5-4) contro l'Olanda

Un brutto inizio del lanciatore partente Jeroen Deken, che lanciava contro cinque battitori americani, bastava per la vittoria del torneo di Haarlem. Gli USA segnavano cinque punti nella prima ripresa in un pomeriggio insolitamente caldo (trenta gradi in tribuna). Lo spirito degli olandesi, chi hanno segnato due punti nella prima, un punto nella quinta e un punto nella sesta ripresa, ha salvato la gara chiusa. Il miglior lanciatore americano Kyle Sleeth non sapeva eliminare nessun battitore olandese con strike out, concedeva due valide e due basi gratis nella prima ripresa, continuava con due riprese perfette ma poi, affaticato, nella sesta ripresa, dopo due singoli, un suo proprio errore e una volata di sacrificio (Engelhardt segna 4-5), Sleeth veniva sostituito da Huston Street. L'MVP delle ultime World Series di College fermava l'attacco dei tulipani, malgrado il pareggio potenziale sulla terza base nell'ottava ripresa (nuovemente Engelhardt grazie al suo doppio e la battuta di Isenia). Street , con 3.1 riprese lanciate, ottiene la salvezza; il vincente è Sleeth con zero strike-out, 4 basi per balls e 5 valide. Belle prove di tutti e 3 rilievi olandesi, sopratutto Eric Remmerswaal (6.1) 1-1-5, pgl 0.00. Migliori battitore: Carlos Quentin .750 (un doppio e due singoli). Per l'Olanda Brian Engelhardt 1.000 (due singoli, un doppio e un base per balls).

Finale Olanda – USA 4-5.

Classifica finale

1. Olanda .800 4-1
2. USA .600 3-2
3. Cuba .600 3-2
4. Taiwan .600 3-2
5. Giappone .400 2-3
6. Sud-Africa .000 0-5

Premi individuali

Miglior battitore Roniel Varona (Cuba) media 556
Miglior lanciatore Yukiharo Yamamoto (Giappone) 0.00 in 13 riprese
Fuoricampo Pedro Jose Rodriguez (Cuba) e Jason Cook (Sud Africa) 1
Premio “Jack Reuvers” all'MVP Brian Engelhardt (Olanda)
Miglior difensor London Powell (USA)
Premio “Angelo” al giocatore più popolare Alexander Smit (Olanda)
Premio della stampa Alexander Tew (USA)

Informazioni su Pim Van Nes 275 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.