Il “capitano” e l'”esordiente”

Due chiacchiere con due protagoniste italiane del Torneo di Valencia

A dire la verità al termine dell'incontro di stasera contro il Rivas di Madrid mi sento un po' in colpa a chiedere ad Alice Fiorio (16 anni) e a Valentina Fadda (18) di raccontarmi della loro esperienza.
Sono ancora qui che tremano dal freddo e probabilmente non vedono l'ora di infilarsi sotto una doccia, ma dopo queste 2 intense giornate ho voglia di sentire cosa ne pensano di questa trasferta in terra di Spagna.
La scelta sulle due ragazze non è casuale, Alice è il capitano del gruppo e Valentina è alla prima convocazione in Nazionale.
Le due atlete rispondono comunque con una disponibilità unica e il mio senso di colpa svanisce del tutto.
Allora Alice, domani cosa facciamo?
Si vince, che diamine … scherzi a parte, siamo concentrate e ci teniamo a fare bene. Sappiamo che possiamo fare sempre meglio e di più di quanto fatto finora e lo vogliamo dimostrare.
Sei in Nazionale dal 1999 e questo e' un roster semi-sperimentale, cosa ne pensi?
Siamo un bel gruppo, andiamo molto d'accordo e abbiamo lasciato a casa delle atlete forti. Andremo all'Europeo preparatissime.

A proposito di preparazione, che differenza riscontri rispetto agli allenamenti nella tua società? (la Fiorio gioca per il MADIGE La Loggia di Torino ndr)

Beh, non una grande differenza di tecnica pura ma la convocazione in Nazionale e il conseguente raduno e manifestazione ti consente di “utilizzare” dei validissimi tecnici, preparati, che ti seguono personalmente e numericamente superiori. Un bel vantaggio da “sfruttare” fino in fondo. Non ti nascondo poi che essendo tutte le ragazze sostanzialmente della stessa età ti consente di confrontarti in maniera più equa


Come detto Valentina Fadda, che gioca nel Mennucci Woodstock di Lucca, è alla prima convocazione ma dopo le prestazioni di oggi non sembrerebbe.

Valentina, sopresa della convocazione?
Enormemente, non me l'aspettavo
Le compagne come ti hanno accolto?
Stupendamente, come diceva Alice siamo un bel gruppo unito e anche se il periodo dell'anno è quello che è ci teniamo a fare bene.
Tu giochi in Serie A1, che differenza riscontri rispetto al softball spagnolo?
Mi pare tecnicamente di un livello più basso a parte il Rivas di Madrid che questa sera ha sfoggiato una lanciatrice di tutto rispetto. Se però consideriamo che loro disputano il Campionato Seniores credo che oggettivamente siano un gradino più basso
A questo punto le lascio andare, continuerei a parlarci ma sarei stato accusato di torturarle.
In bocca la lupo per domani.

Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.