Bautista, un dominicano per il Cus Ceci

Parma ha scelto l'interbase per il 2002. Viene da San Pedro de Macoris, autentica fucina di shortstops

L'interbase del Cantine Ceci Cus Parma per la stagione 2002 sarà Juan Bautista.
Dominicano di San Pedro de Macoris, città che curiosamente ha dato i natali a moltissimi interbase, compirà 27 anni il 24 giugno.

Professionista dal 1993, ha percorso tutti i gradini della carriera con i Baltimore Orioles, arrivando a far parte del roster dei 40 delle Majors. Ceduto ai Chicago White Sox nel 1997, ha disputato 2 stagioni di 'Doppio A', prima di giocare in Doppio e Triplo A con i Texas Rangers e gli Houston Astros.
Ha numeri da difensore formidabile e da battitore di contatto, se si eccettua una stagione in 'Singolo A' nel 1995 nella quale ha realizzato 11 fuoricampo.

Nel 2001 ha giocato nei Long Island Ducks della indipendente Atlantic League, disputando 117 partite da interbase e una da terza base con appena 28 errori (circa 1 ogni 4 partite).
In battuta ha avuto una media di 240 su 417 turni alla battuta con 13 doppi, 9 tripli e 2 fuoricampo.
Veloce corridore, lo scorso anno ha rubato 21 basi e ha un totale in carriera di 111.

L'arrivo di Bautista indica chiaramente l'intenzione del Cus Parma per cedere Seth La Fera, interbase azzurro.
Una trattativa sarebbe stata allacciata per uno scambio di prestiti con la Semenzato Rimini.
Il Cus è inoltre molto vicino a Ettore Finetti del Collecchio, che lo scorso anno ha giocato in serie A1 nell'Italeri Bologna.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.