Altro acquisto per i Mets

Approda a New York anche John Valentin

Ancora attivi i Mets, una delle squadre che più hanno caratterizzato il mercato di quest’inverno. New York ha messo sotto contratto l’interno John Valentin, che nelle ultime due stagioni aveva militato nelle file dei Red Sox, ma aveva giocato in sole 30 partite a causa di diversi infortuni.
L’accordo firmato dal 35enne Valentin è di lega minore, ma il giocatore parteciperà allo spring training dei Mets e avrà la possibilità di competere per un posto in squadra.

I Mariners, che in questa offseason hanno perso Aaron Sele, hanno messo ieri sotto contratto un altro partente, James Baldwin, per un anno e un milione e 250 mila dollari.
Baldwin lo scorso anno ha lanciato per i White Sox e per i Dodgers, e a Seattle sarà il quarto partente della rotazione.

I Marlins potrebbero iniziare lo spring training senza un manager. A 2 settimane dall’inizio dei camp di allenamento primaverili, infatti, non è stato ancora finalizzato l’accordo per l’acquisto della squadra da parte del padrone degli Expos Jeffery Loria. Come è noto, ogni passaggio di proprietà di una franchigia deve essere approvato durante un meeting dei proprietari, e perché questo sia indetto ci vogliono almeno 10 giorni di preavviso, secondo il commissioner Bud Selig.
Loria, che porterà in Florida buona parte dello staff degli Expos, compreso il manager Jeff Torborg, intende rivendere la squadra di Montreal agli altri 29 proprietari, in modo che in attesa di altri acquirenti sia l’ufficio del commissioner a gestirla.

Pokey Reese è stato presentato ieri dai Pirates, la sua quarta squadra quest’inverno; l’ex interno dei Reds, infatti, era stato ceduto da Cincinnati ai Rockies, e poi da Colorado ai Red Sox, lo scorso dicembre. Boston aveva però deciso di non offrirgli un contratto, e ora Reese, da free-agent, ha firmato per 2 anni con Pittsburgh. ”Sono sempre stato un tifoso dei Pirates da piccolo, e quasi ho pianto quando hanno perso contro i Braves nel 1992-ha detto Reese-vengo dal South Carolina, e là non c’è una squadra, così tifavo per i Pirates. Sono contento di giocare a Pittsburgh”.
Anche Matt Stairs, arrivato a Milwaukee dai Cubs, sembra felice di essere approdato ai Brewers. ”Contro i lanciatori di Milwaukee ho sempre avuto problemi-ha detto Stairs-ogni volta che potevo andarmene da Wrigley Field, ed evitare il vento, per me era un piacere. A Miller Park, puoi anche non colpire bene la palla e spedirla lo stesso fuori dallo stadio”.
Apprezzamenti alla nuova squadra anche dall’esterno Chris Singleton, ceduto martedì dai White Sox agli Orioles: ‘Sento di poter contribuire indipendentemente da chi c’è sul monte. La cessione è stata una piacevole sorpresa-ha detto Singleton-adesso sono più tranquillo e posso prepararmi meglio per la prossima stagione. E’ una situazione per me molto confortevole”.

I Dodgers hanno messo sotto contratto il 4 volte All-Star Dante Bichette, che lo scorso anno ha militato nelle file dei Red Sox. L’accordo firmato dall’esterno è di lega minore, ma Bichette parteciperà allo spring training di Los Angeles e potrà competere per un posto da titolare.

Notizie brevi:
L’interno Deivi Cruz, lasciato andare dai Tigers il mese scorso, ha firmato per un anno e 500 mila dollari con i Padres.
L’ex terza base dei Rangers Ken Caminiti si è dichiarato innocente dall’accusa di possesso di droga. L’udienza preliminare è fissata per il 27 febbraio.
L’ex catcher Tim McCarver sarà uno dei commentatori della TV dei Giants, la prossima stagione.
I Cubs hanno messo sotto contratto l’ex rilievo dei Rangers Pat Mahomes. Si tratta di un accordo di lega minore che comprende l’invito allo spring training di Chicago.
L’ex rilievo dei Phillies Tug McGraw sarà uno dei coach dei lanciatori di Philadelphia durante lo spring training.
L’ex lanciatore dei Cardinals Mike James ha firmato un contratto di lega minore con i Rockies.
I Devil Rays hanno messo sotto contratto per un anno 5 giocatori, compreso il seconda base Brent Abernathy.
Infine, l’ex esterno degli Yankees Ricardo Aramboles ha firmato un contratto da un anno con i Reds.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.