Bonds chiuderà la carriera a San Francisco

Il recordman dei fuoricampo in una stagione ha firmato un contratto da 5 anni

Barry Bonds e i Giants non hanno lasciato decidere il Giudice. Il grande campione, oggi 37enne, che lo scorso anno ha battuto il record dei fuoricampo in una stagione, mettendone a segno ben 73, si è legato alla squadra della sua città per altri 5 anni. Come dire, finirà la carriera a San Francisco.
Il mio cuore è sempre tato qui ha detto Bonds, con una di quelle sue uscite così 'politically correct', da pensare che le prenda da un film degli anni '40.
Cuore o non cuore, Bonds percepirà in totale 90 milioni di dollari.

Restiamo nella Baia, per dire che il nuovo prima base degli A'S sarà il 23enne Carlos Pena, che Oakland ha acquistato dai Texas Rangers. Lo scorso anno Pena ha messo a segno 23 fuoricampo in 'Triplo A'.
Per averlo Oakland ha sacrificato il prima base Jason Hart e il 'partente' mancino Mario Ramos, 2 dei giovani più promettenti del 'Farm System'.

Ieri sono stati messi a segno altri affari importanti.
I Cubs hanno messo sotto contratto l'esterno Darren Lewis (34 anni), che ha firmato per un anno. Lewis ha commesso appena 16 errori in 11 campionati.
L'esterno centro Doug Glanville (31 anni) resterà ancora una stagione ai Phillies. Il giocatore ha firmato, evitando l'arbitrato. Contestualmente, Philadelphia ha messo sotto contratto anche il lanciatore mancino Pete Schourek, che ha firmato un contratto di 'Minor'.
I Twins hanno invece definito l'accordo per il 2002 con l'interbase Kurt Abbott (32 anni), che è reduce da una stagione resa difficile dagli infortuni. Contratti di un anno sono stati sottoscritti anche dagli interni Canizaro e Sears e dai lanciatori Balfour (australiano), Duvall, Fiore e Brad Thomas.

La nuova stagione intanto è veramente alle porte. Tra il 14 e il 15 febbraio sono attesi in Arizona e Florida lanciatori e catcher, mentre gli 'Spring Training' prenderanno il via tra il 17 e il 20 di febbraio.

Infine, mentre gli avvocati stanno lavorando per riformulare l'offerta di acquisto dei Red Sox, dalla Capitale Washington DC arriva notizia che l'area è pronta ad ospitare di nuovo il grande baseball. E' infatti già pronto il progetto per un nuovo stadio del valore di 400 milioni di dollari.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.