“La coperta è corta”

Paolo Castagnini, Consigliere Federale, ci invia le sue riflessioni sulle nuove norme agonistiche. La pubblichiamo integralmente

Dopo che la federazione ha inviato le nuove norme di partecipazione ai campionati giovanili, si sono alzate molte voci critiche.
Era scontato che ciò accadesse, ma volevo non tanto parlare a favore o contro le norme elaborate dalla scorsa commissione settori giovanili, di cui facevo parte, ma prendendo spunto da questo, fare alcune riflessioni.
L' ormai abusata “coperta corta” diventa ancora una volta un esempio che calza a pennello.
Infatti possiamo aumentare, diminuire le fasce d'età. Possiamo togliere i fuori quota dalla juniores e inserire la possibilità di fare una C.
In ogni caso da tutte le parti arrivano segnali allarmanti di società che non riescono più a fare la juniores, altre che non possono fare i cadetti perché si trovano 15 giovani che vanno dai 8 ai 15 anni e così via.
Potremo fare qualsiasi scelta, ma una cosa è certa: la coperta è corta e tirando da una parte scopriamo l'altra. E allora che si fa?
Esiste a mio parere una sola strada: Convincerci tutti che è necessario un progetto di sviluppo e quando dico sviluppo intendo crescita numerica dei giovani che praticano il baseball e il Softball.
Solo se inizieremo a lavorare in questa direzione forse fra 10 anni i problemi che attualmente ci affliggono saranno solo un ricordo.
Non mi stancherò di ripetere l'analogia aziendale: quando un'azienda è in crisi se vuole risollevarsi, intraprende una sola strada:
1- Si fa una fotografia della situazione attuale.
2- Ci si pone gli obiettivi a medio e lungo termine.
3- Si fissano tempi e modi per le verifiche intermedie modificando se necessario il progetto.
4- Si studia un piano di comunicazione e marketing.
5- Si definiscono i budget d'intervento.


Abbiamo un ottimo prodotto da vendere, se non ci credessimo non saremmo qui. Se i clienti non lo comperano qualche perché ci sarà.
Sono finiti i tempi per piangerci addosso è giunto il momento di tirare fuori tutto ciò di cui siamo capaci.
E le forze umane, almeno quelle, di certo non ci mancano!

Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.