Semenzato Rimini

Rimane la “stella” l'obbiettivo del 2002

RIMINI – Ormai definitivamente smaltita la delusione per la sconfitta nell'ultima finale scudetto, in riva all'Adriatico si comincia a pensare al prossimo campionato e l'obiettivo della Semenzato sarà senza ombra di dubbio quello della conquista della stella, come dichiarato pubblicamente negli ultimi giorni dal presidente Zangheri. Al momento il numero uno della società neroarancione si trova in Africa per motivi di lavoro ed è pertanto improbabile che sul fronte mercato la Semenzato annunci novità ufficiali in tempi brevi. L'intenzione della società è comunque quella di potenziare la squadra al fine di limare quei difetti che sono emersi nell'ultima finale con il Nettuno e non è escluso che al play-ball si vedano diversi volti nuovi tra i Pirati.
Pressocchè scontata la conferma del blocco-italiani, a partire dalla coppia di esterni Liverziani-Crociati con Evangelisti che tornerà a disposizione dopo il grave infortunio al ginocchio che lo tagliò fuori sul finale della regular-season e Pantaleoni sempre più in rampa di lancio dopo essersi aggiudicato il titolo di miglior giovane dello scorso campionato.
L'apertura al terzo americano potrebbe di fatto portare alla conferma di Jim Vatcher, splendido protagonista delle ultime 3 stagioni della Semenzato, messo in discussione all'indomani della sconfitta tricolore al pari del terza base Sheldon. Circa la conferma di entrambi i giocatori esistono ancora dei dubbi, legati alla ventilata mancanza di stimoli dopo 3 anni nel campionato italiano per quanto riguarda Vatcher e alla lontananza per motivi di lavoro durante la settimana per quanto riguarda il terza base oriundo.
Riguardo al parco lanciatori, arriverà probabilmente un pitcher americano (si parla di Kelly del Modena) mentre il sogno nel cassetto per rinforzare il monte italiano si chiama Cossutta. Altri possibili obiettivi Munoz per la terza base nel caso in cui Sheldon non rimanga (ma Modena non sembra intenzionato a mollarlo) e un catcher che dia una mano a Baldacci in regular season. Svanito il sogno di rivedere allo Stadio dei Pirati Jason Simontacchi, che nei giorni scorsi ha firmato un contratto con le “minors” dei St. Louis Cardinals, restano da valutare le posizioni degli oriundi tra i quali Marchesano è ovviamente quello che la Semenzato mira a confermare per primo.

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.