Tutti contro Santiago

Si apre il 41esimo campionato nazionale cubano, la squadra di Velez ancora favorita

Si apre questa sera alle 20 italiane il campionato cubano. La Serie Nacional, giunta alla edizione numero 41, prende il vai con una grande festa in programma allo stadio “Guillermon Moncada” di Santiago.
Si affronteranno la squadra di casa del Santiago de Cuba, allenata dal manager Campione del Mondo Higino Velez e gli Industriales di l'Avana.
Santiago ha vinto gli ultimi 3 campionati e si presenta con una formazione identica alla pluri vittoriosa degli ultimi anni, quindi impostata sui super veterani Pacheco e Kindelan.
In pedana di lancio questa sera salirà Norge Vera (nella foto), il numero 2 della nazionale che ha vinto a Taipei.
Gli Industriales si oppongono mandando in pedana un'altra vecchia conoscenza del baseball internazionale: Lazaro Valle. La formazione della capitale, che conferma all'interbase la sua super star German Mesa, si è profondamente rinnovata e conta in squadra su diversi giovani. Nuovo è anche l'allenatore Anglada.

A contendere il titolo a queste 2 formazioni dovrebbe essere Pinar del Rio. Allenata da Jorge Fuentes, ex manager della nazionale, Pinar conta sul monte di lancio più forte in assoluto, potendo schierare come partenti il numero uno del baseball cubano Ariel Ontreras e il mancino Faustino Corrales, lo scorso anno 'record man' degli strike out. Nel bull pen Pinar, che nel 2001 è andata ad un passo dal titolo, conta nientemeno che su Pedro Lazo, che a Taiwan ha chiuso semi finale e finale, e in battuta sull'ex bimbo prodigio Omar Linares, che a 33 anni sta facendo i conti con qualche aciacco.

A queste 3 formazioni non pare esserci molta alternativa. A meno che non renda oltre le aspettative Camaguey, che conta sulle prestazioni di Odelin, il lanciatore che ha guidato Cuba nella fase centrale della finale dei Mondiali, e Luis Ulacia. L'allenatore è Borroto.

La stagione 2002 del baseball cubano dimostra che anche nell'isola non esistono giocatori eterni. Ritroviamo in panchina, come allenatori, Victor Mesa detto 'El Loco', che allenerà Villa Clara e Lourdes Gourriel, che si trova alla guida di Sanctispiritus e conta sulla definitiva esplosione di Maels ROdriguez e della sua palla veloce da 100 miglia orarie.

La 'regular season' si gioca sulla distanza delle 90 partite. Compresi i 'play off', il campionato si chiuderà il 15 maggio.
Per chiudere, una curiosità: è la prima volta che la stagione inizia così tardi. A far slittare al nuovo anno l'inizio della 'campagna' è stato il Mondiale di Taiwan, conclusosi a fine novembre.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.