Torre resta agli Yankees

Il manager pluri vittorioso firmerà un nuovo contratto triennale

Nessuna persona di buon senso ne ha mai dubitato, ma adesso la notizia è stata confermata dall'interessato. Joe Torre sarà ancora il manager degli Yankees. L'allenatore italo americano ha annunciato di aver raggiunto con la società un accordo per altri 3 anni al prezzo totale di 16 milioni di dollari. La firma del contratto è attesa per la prossima settimana.

E' questa la notizia più importante di un mercato che si sta muovendo molto lentamente.
Gli Astros hanno annunciato di aver confermato Jose Vizcaino per 1 anno, senza rivelare l'entità della cifra stanziata per l'operazione.
Una voce interessante riguarda i Mets. I bene informati prevedono che “l'altra New York” metterà sotto contratto Roberto Alomar e sposterà Edgardo Alfonzo in terza, utilizzando Robin Ventura per qualche scambio. La voce non trova però conferma. Al contrario, è ufficiale l'intenzione dei Mets di ingaggiare il lanciatore giapponese Satoru Komiyama, 36 anni.

Curt Schilling è stato insignito del premio “Hutch”, dedicato all'ex giocatore e allenatore Fred Hutchinson.
Il riconoscimento spetta a un giocatore che Ha dedicato il suo impegno al baseball e, allo stesso tempo, è stato capace di superare le avversità della vita.
Il riferimento è al fatto che Schilling ha convissuto con la malattia della moglie Shonda, a cui è stato diagnosticato un cancro alla pelle.
Sono onorato ha detto il lanciatore dei Diamondbacks, che riceverà il premio il 28 gennaio a Seattle, città natale di Hutchinson.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1193 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.