Al via la Coppa del Mondo

All’Italia l’onore dell’inaugurazione contro i padroni di casa di Taiwan

Alle 18 di martedì, ora di Taipei (che, se ho capito bene, sono le 10 italiane), l’Italia debutta nelMondiale 2001.
Gli azzurri hanno l’onore di inaugurare la manifestazione allo stadio ‘Tien Mou”. Onore e onere, visto che si trovano di fronte la formazione di casa. Per Taiwan, che spesso ai Mondiali ha ben figurato, disputare il torneo in casa è un grande onore. Lo dimostra il fatto che della nazionale fa parte l’eroe nazionale (quando si parla di baseball, s’intende) Hsu-Ming-Chien, lanciatore partente nelle ‘Major Leagues’ giapponesi.
A Ming-Chien (o Hsu: non ho davvero idea di quale sia il nome e quale il cognome …) verrà chiesto con ogni probabilità di iniziare battendoci.

L’Italia non ha ancora reso noto chi sarà il ‘partente’. Potrebbe essere Palazzetti, che a logica va ritenuto il numero 2 dello staff, e sarebbe quindi pronto per la sfida con la Francia del giorno 11. O potrebbe essere l’esperto Cossutta. L’impressione è che Marchesano andrà invece in pedana contro il Sud Africa venerdì.
Per il resto la probabile formazione azzurra vede sicuri Madonna dietro casa base; Dallospedale in seconda; Pantaleoni in terza, La Fera interbase; Liverziani a destra e Crociati al centro tra gli esterni. I ballottaggi riguardano Rovinelli con Castrì in prima e il ruolo di esterno sinistro tra Marchiano e i giovani Mazzanti e Paoletti. Dal trio Marchiano-Castrì-Rovinelli dovrebbe uscire anche il battitore designato.

La prima vera giornata del torneo si gioca domani.
Nel gruppo ‘A’ si giocano a Kaohsiung Francia-Nicaragua (12) e Repubblica Dominicana-Stati Uniti (18) e a Chia Yi Corea-Sudafrica.
Nel gruppo ‘B’ sono invece in programma 4 partite, tutte a Taipei. Allo stadio ‘Tien Mou’ si affrontano Giappone e Filippine (12) e Cuba-Canada (18). Allo stadio ‘Shinchuan’ giocano Australia-Russia (12) e Olanda-Panama (18).
Il prossimo impegno dell’Italia è in programma giovedì 8 alle 18 a Keohsiung contro la Corea.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.