Cuba – Italia 13 a 5

Dura 5 riprese il sogno italiano

Dopo la sconfitta iniziale cotro la Corea del Sud, buona prestazione della squadra italiana contro Cuba.In svantaggio di 3 punti alla seconda ripresa, i ragazzi allenati da Ambrosioni si sono sorprendentemente portati in vantaggio al terzo grazie ai 5 punti segnati sul lanciatore partente Aragon e su Josè Ibar che lo ha rilevato a metà ripresa.
A quel punto, dopo aver subito la sfuriata del proprio manager, i giocatori caraibici hanno imposto il loro gioco a suon di battute valide (17 al termine dell'incontro).
Raggiunto il pareggio alla terza e quarta ripresa, una giusta ma discussa chiamata arbitrale dell'arbitro di casa (Ulacia chiamato out per essere uscito dal box di battuta) da ai cubani la giusta carica per massacrare Toriaco con ben tre fuoricampi in due riprese.
Inizia Duenas al quarto con un homer da 2 punti per il momentaneo 7 a 5, per poi proseguire al sesto con il fuoricampo di Kindelan e Macias, che obbliga il partente italiano a scendere dal monte per lasciarlo a Cabalisti.
Il rilevo italiano, evidentemente poco caldo, subisce una sequenza di valide e chiude l'inning sul punteggio di 13 a 5.
A questo punto Josè Ibar con una veloce da oltre 150km orari e un cambio imprendibile, imbriglia le mazze italiane -per la verità mai state in partita esclusa la 5° ripresa- e chiude l'incontro risultando cosi' il lanciatore vincente.
Da segnalare l'ottima chiusura di Christian Mura e la prestazione difensiva all'esterno destro di Liverziani autore di alcuni pregevoli prese al volo.
Stasera l'Italia incontra il Sudafrica, parola d'ordine, vincere.nn

nItalia 0 0 5  0 0 0 0 0 0 =  5  6bv, 1enCuba   2 1 2  2 6 0 0 0 0 = 13 17bv, 2en
Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.