Baseball.it

Il ritorno dei Braves

di Andrea Tolla
Atlanta si riprende la vetta della East Division dopo quasi 4 anni. Tanti giovani talenti stanno emergendo. Ancora un infortunio per i Dodgers: Seager chiude la stagione
Luiz Gohara
Luiz Gohara
© Ed Gardner/MiLB.com

Anche la settimana appena trascorsa, che ci ha portati a superare il primo mese di campionato, ci ha regalato tante emozioni. La più bella è senza dubbio il ritorno alla gloria di una delle protagoniste della MLB tra la metà degli anni ‘90 ed il nuovo millennio: gli Atlanta Braves. I "Bravos" continuano a sorprendere e grazie allo sweep inflitto ai Mets in quel di New York, si portano in vetta alla East Division di National League per la prima volta dal 20 luglio del 2014. Può non sembrare così lontano, ma da allora i Braves hanno dovuto attraversare l'abisso di stagioni anonime ed insoddisfacenti. Pensate che negli ultimi 3 anni Atlanta ha chiuso la Regular Season con 67, 68 e 72 vittorie, con la franchigia impegnata nella ricostruzione partendo da giovani talenti. Pensate che di quel 2014, nell'attuale roster soltanto Julio Teheran e Freddie Freeman sono testimoni. Ovviamente il gruppo adesso è infarcito di giovani di belle speranze. I 24enni Dansby Swanson e Sean Newcomb, il 21enne Ozzie Albies (10 fuoricampo, terzo nel ranking in questo primo mese), ed il 20enne Ronald Acuna Jr. stanno contribuendo in maniera determinante a far si che l'attacco dei Braves sia leader nel ranking della media battuta di tutta la MLB (.277), e seconda nella produzione di punti a partita (5.73). Sul monte di lancio il 20enne partente Mike Soroka ha sorpreso tutti lo scorso primo maggio contro i Mets lanciando per 6.0 inning nei quali ha concesso 6 valide ed 1 corsa a casa vincendo la partita con una media ERA di 1.50. Era la sua prima apparizione in MLB. Occhio anche al collega Luiz Gohara (1-3, 4.91 in 29.1 inning lanciati con 31 strike-out all'attivo al suo primo anno), capace di lanciare fastball intorno ai 100 miglia orarie. D'altro canto, il risultato ottenuto contro i "Metropolitans", che adesso distano 1.5 dalla vetta, lascia esterrefatti per le dimensioni. Se sommiamo i risultati delle tre gare, il "complete box" recita 2-21 per Atlanta (2-3; 0-7; 0-11), con 41 valide battute dagli ospiti e 15 dai padroni di casa.
A proposito di giovani in evidenza non possiamo non parlare di Josh Hader, 24enne rilievo dei Brewers che dopo le 35 apparizioni del 2017, ha iniziato il 2018 registrando un record assoluto. Lo scorso 30 aprile infatti ha eliminato 8 dei 9 battitori dei Reds affrontati con uno strike-out. Complessivamente in 18 inning lanciati in questa stagione ha portato il contro dei "K" a quota 39. Milwaukee nel frattempo ha recuperato dallo sweep da 4 subito a Chicago contro i Cubs ed ha restituito il "cappotto" ai malcapitati Reds. Adesso i Brewers guidano la Central Division di NL con 19-13, ma il girone è compatto con St.Louis (-0.5), Chicago (-1) e Pittsburgh (-2) ad un'incollatura dalla vetta.
Gli infortuni continuano a perseguitare la stagione dei Dodgers. Adesso tocca a Corey Seager andare in infermeria dove, purtroppo, resterà a lungo. La rottura del legamento del gomito destro (Tommy John surgery per lui), lo terrà fuori gioco per tutta la stagione mentre i suoi Dodgers continuano ad annaspare nella West Division di NL. La serie pareggiata 2-2 contro i rivali del girone dei D-Backs, leader con 21-10, non rischiara il cielo in casa Los Angeles che resta sotto i .500 (14-17), ed a -7 da Arizona.
In American League è Albert Pujols il personaggio del momento visto che la notte scorsa ha battuto al valida numero 2999 in carriera. Il 38enne domenicano diventerà il 32esimo giocatore nella storia della MLB ad entrare nel "Club 3000", il quarto in assoluto portandosi in dote almeno 600 fuoricampo dopo Hank Aaron, Willie Mays ed Alex Rodriguez. A beneficiarne gli Angels che si riportano in vetta alla West Division di American League dopo lo sweep interno inflitto a Baltimore ed approfittando dello scivolone degli Astros a New York contro gli Yankees (1-3 la serie per i padroni di casa). Houston (20-13) ed Anaheim (19-12) condividono la vetta con Seattle dietro di 0.5.
A proposito di Yankees prosegue il duello tra Boston e New York per contendersi la East Division di AL. I Red Sox sono ancora la miglior franchigia della MLB con 22 vittorie e 9 sconfitte (.710), con i "Bronx Bombers" che li distanziano di una sola vittoria (21-10), con 9 vittorie nelle ultime 10 gare.
Di tutto altro tenore la situazione nella Central Division di American League con Clevelandn (17-14) ha guidare un girone che ha una sola squadra sopra i .500. Dietro gli Indians c'è Detroit che però è gia a -3.5.
Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

18 ott 2018
WBSC

Scatta a Barranquilla e Monteria un super Mondiale under 23

16 ott 2018
Baseball Ciechi

La Roma All Blinds chiude in bellezza il 2018

15 ott 2018
Major Leagues

Championship Series 2018: parità perfetta

13 ott 2018
Nazionale

Potrebbero essere olimpici

13 ott 2018
Varie

Lutto nel baseball nettunese: si è spento Benedetto Faraone

12 ott 2018
Major Leagues

Al via le Championship Series, è caccia al pennant

10 ott 2018
Major Leagues

Red Sox, 10 e lode. Eliminati gli Yankees

10 ott 2018
Campionato Olandese

Rotterdam campione d’Olanda per la 19esima volta

9 ott 2018
Serie A1

Serie A1, ecco chi sta facendo un pensierino al ripescaggio

5 ott 2018
BaseballNow

Che senso ha l'obbligo degli AFI?

5 ott 2018
Serie A1

Michelini non è d'accordo

5 ott 2018
Major Leagues

Ryu sale in cattedra. E stanotte parte anche la American League

5 ott 2018
Baseball Worldwide

Annunciato il calendario del Mondiale Under 23

5 ott 2018
Serie A1

Avanti con la proposta della FIBS

4 ott 2018
Major Leagues

Ai Rockies e Yankees le “Wild Card” e ora scattano le Division Serie

4 ott 2018
Baseball e TV

Su Dazn in diretta tutti i play-off della MLB

3 ott 2018
Serie A1

La serie A1 tornerà alle tre partite nella poule scudetto?

2 ott 2018
Major Leagues

MLB: scattano i play-off dopo la “lunga notte” degli spareggi

1 ott 2018
Baseball Ciechi

Alla Roma All Blinds la Coppa Italia 2018

1 ott 2018
Giovanili

Assegnati gli scudetti giovanili

30 set 2018
Serie A2

Il baseball grossetano adesso strizza l'occhio alla serie A1 2019

29 set 2018
Baseball Ciechi

La finale di Coppa Italia 2018 tra un classico e un inedito

28 set 2018
BaseballNow

Perché non la Coppa Italia come terza partita?

28 set 2018
Serie A1

La serie A1 del prossimo anno secondo Marcon

28 set 2018
BaseballNow

Club Olimpico sì per il baseball


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy