Baseball.it

Alessandro Maestri è il colpaccio di San Marino

di Carlo Ravegnani
Il forte pitcher riminese torna a giocare in Italia con la casacca che aveva già vestito nel 2005. "Ho scelto San Marino anche perchè c'è Chiarini come manager" 
Alessandro Maestri nell'ultima stagione ha lanciato in Messico
Alessandro Maestri nell'ultima stagione ha lanciato in Messico
© Ezio Ratti - FIBS

Un paio di giorni fa Mauro Mazzotti, si era sbilanciato. "Faremo un bel colpo italiano-italiano" erano state le parole del general manager di San Marino che aveva piazzato qualche colpo di assestamento con gli ingaggi di Martin, De Wolf e Lupo. In realtà l'affare era già stato fatto da qualche settimana, mancava solo l'annuncio ufficiale e si tratta di un vero e proprio colpaccio. Perché la società del Titano si è assicurata le prestazioni di Alessandro Maestri, il numero uno tra i lanciatori italiani, che ha deciso di "fermarsi a casa" dopo un girovagare con grande successo in giro per il mondo.
Per il pitcher riminese, cresciuto nel vivaio dei Falcons Torre Pedrera (società che detiene ancora il cartellino di "Ale") dove ha vinto uno scudetto giovanile nel 1997, si tratta di un doppio ritorno. Quello a San Marino dove ha giocato nel 2005 e ha iniziato la sua scalata a livello nazionale e internazionale e quello nel campionato italiano, perché Maestri nel 2012 giocò due partite con la casacca dei Pirati prima di firmare il suo primo contratto in Giappone nonostante una proposta molto interessante da parte del presidente Zangheri.
Come detto, la carriera di Maestri, che a giugno compirà 33 anni, è stata piena di avventure, sempre alla scoperta di nuovi mondi, culture diverse, non solo sportive, nelle quali spesso e volentieri si è trovato alla grande. Inserito nella franchigia dei Chicago Cubs, dal 2006 al 2010 ha giocato negli Stati Uniti, poi una parentesi nel campionato australiano nel Brisbane Bandits e l'anno successivo lo sbarco in Asia: prima nella lega indipendente con i Kagawa Olive Guyners e poi il grande salto nella Major nipponica dove tocca il punto più alto della sua carriera lanciando da protagonista con la casacca degli Orix Buffaloes.
A Osaka resta quattro anni, conosce una ragazza argentina che poi è diventata sua moglie, nel 2016 si divide tra Giappone e Corea e nell'ultima stagione ha militato in Messico con i Rojos dell'Aguila. Intanto matura sempre di più l'idea di un ritorno in Italia, lo scorso anno ha "parcheggiato" il cartellino alla T&A San Marino e avrebbe anche potuto giocare la finale scudetto contro i Pirati, ma ha preferito fermarsi dopo una lunga e faticosa stagione in Messico.
Ma l'appuntamento era solo rimandato di qualche mese e per il neo manager Mario Chiarini, grande amico di Maestri, non ci sarebbe stato miglior regalo di Natale. "Il fatto che Mario sia stato promosso alla guida della T&A San Marino - ha detto Maestri, che passerà il Natale in Argentina - ha avuto un ruolo molto importante nella mia scelta. Ho girato il mondo per tanti anni, l'ho sempre fatto con entusiasmo, finché ne valeva la pena".

Tutto il mercato 2017-2018

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

23 giu 2018
Serie A1

Doppio di Mercuri e due errori: vince il Città di Nettuno

23 giu 2018
Serie A1

Per Rimini terzo inning fatale contro il ParmaClima

22 giu 2018
Serie A2

Il derby lombardo Bollate-Senago infiamma la prima di ritorno in A2

22 giu 2018
Serie A1

Per l'Unipolsai doppia partita a Sesto Fiorentino

21 giu 2018
Playball

Un fine settimana per palati fini con un gustoso derby Parma-Rimini

21 giu 2018
Serie A1

Parma-Rimini? Un big-match dove gli episodi risulteranno decisivi

21 giu 2018
Serie A1

Dal Titano al Tirreno, i numeri della sfida S. Marino-Nettuno

19 giu 2018
Baseball e TV

L’analisi dopo il "giro di boa” al Bar del Baseball - Extrainning

18 giu 2018
Serie A2

Le big di serie A2 fanno la voce grossa anche nell'ultima di Intergirone

17 giu 2018
Campionato Olandese

“Mister Kordemans”: con 1949 strike-out è il nuovo re d’Olanda

17 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini continuano a volare, dietro è lotta a tre per i play off

17 giu 2018
Serie A1

Nettuno si prende la rivincita sul ParmaClima

17 giu 2018
Serie A1

T&A, doppietta per ripartire

17 giu 2018
Serie A1

Rimini di prepotenza

17 giu 2018
Serie A1

Ancora un bis per l'Unipolsai

16 giu 2018
Serie A1

Hernandez, sregolatezza e genio

16 giu 2018
Serie A1

Casanova-Lupo accoppiata vincente

16 giu 2018
NCAA

College World Series, la prima volta di Bocchi

16 giu 2018
Serie A1

UnipolSai bene a Padova

15 giu 2018
Major Leagues

Gli Houston Astros alla conquista del West…

15 giu 2018
Serie A2

Il Maremà Grosseto vuole dare un calcio alla crisi con Collecchio

15 giu 2018
Serie A1

T&A, dimenticare la retrocessione in Coppa

14 giu 2018
Serie A1

Il Rimini riparte dal campo del City

14 giu 2018
Serie A1

Unipolsai attenta all ex: Alex Russo

14 giu 2018
Playball

Alessandro Lucarelli apre la sfida playoff Parma Clima-Città di Nettuno


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy