Baseball.it

Dodgers alle World Series dopo 29 anni, Cubs al tappeto

di Andrea Tolla
Los Angeles si vendica per l’eliminazione dello scorso anno e affonda Chicago. I californiani vincono il "Senior Circuit", non accadeva dal lontano 1988. Tre fuoricampo e 7 punti battuti a casa per Enrique Hernandez
Enrique Hernandez, 3 fuoricampo e 7 punti battuti a casa contro i Cubs
Enrique Hernandez, 3 fuoricampo e 7 punti battuti a casa contro i Cubs
© Sportingnews.com

I Dodgers strapazzano i Cubs a Chicago con un 11-1 che non lascia spazio ad interpretazioni, conquistano il "pennant" della National League dopo oltre 29 anni da quel 12 ottobre del 1988 che sancì, per l'ultima volta prima di oggi, l'ingresso di Los Angeles alle World Series. Nello stesso anno nasceva il partente di LA di stanotte, Clayton Kershaw, autore di una prestazione di tutto rispetto con 3 valide ed un punto subito in 6 inning lanciati con 5 eliminazioni al piatto. Il successo ha permesso al 29enne mancino di raggiungere il mitico Burt "Happy" Hooton al primo posto del numero di vittorie in gare di post-season nella storia della franchigia.
La gara, dicevamo, è stata a senso unico ed ha visto tra i protagonisti Enrique Hernandez, autore di 3 fuoricampo, tra i quali un grande slam e 7 punti battuti a casa. L'esterno sinistro portoricano pareggia il record di punti battuti a casa in una partita delle Championship Series e decimo giocatore a realizzare 3 fuoricampo in una gara di post-season, primo dei Dodgers. Nelle NLCS non si vedeva una cosa del genere dai tempi di Bob Robertson, prima base dei Pittsburgh Pirates che li realizzò durante gara2 del 1971 contro San Francisco, mentre nella ALCS è più recente l'immagine del seconda base Adam Kennedy che con i Los Angeles Angels of Anaheim li realizza in gara5 del 2002 (contro i Minnesota Twins).
MVP di queste NLCS il duo Justin Turner e Chris Taylor, autentiche spine nel fianco del monte di lancio dei Cubs. Turner ha battuto .353 con 2 fuoricampo, 6 punti battuti a casa e 5 basi per ball conquistate, Taylor ha chiuso la serie con una media battuta di .316 con due fuoricampo, 3 punti battuti a casa e 4 basi per ball conquistate. E' il secondo anno consecutivo che vengono nominati due MVP. Lo scorso anno toccò a Jon Lester e Javier Baez e prima di allora bisogna risalire la 1990 con il duo dei Cincinnati Reds Randy Myers e Ron Dibble.
Per i Cubs, che per il terzo anno consecutivo raggiungono le NLCS, è tempo di analizzare la stagione, la prima affrontata da campioni in carica dopo quella del 1909. Le critiche più feroci sono state mosse a Joe Maddon in merito alla fallimentare gestione del bullpen. Theo Epstein, "deus-ex-machina" di questi Cubs, si è però mosso immediatamente nella difesa di uno dei migliori manager della MLB. La percezione che le cose si mettessero male per i padroni di casa è stata ben chiara per i circa 43mila presenti già al terzo inning quando il partente Josè Quintana viene rilevato da Hector Rondon dopo aver subito, senza out, un doppio di Taylor, un singolo di Tuner (per il provvisorio 0-3), e i singoli di Bellinger e Puig. Rondon entra in situazione di basi piene e subisce il Grande Slam di Hernandez che ammutolisce il Wrigley Field. Al quarto inning tocca a John Lackey rilevare Rondon, ma le cose non migliorano. Due singoli di Taylor e Bellinger, un lancio pazzo che li spinge in posizione punto, ed il doppio di Logan Forsythe per lo 0-9. Nella parte bassa del quarto inning il fuoricampo di Kris Bryant non serve a scuotere l'attacco dei Cubs, ma solo per le statistiche.
A chiudere definitivamente lo score sarà il fuoricampo di Hernandez da due punti su Mike Montgomery al nono inning, poi la festa a Los Angeles può iniziare. I Dodgers sono leader del "Senior Circuit" per la 22esima volta, ad una vittoria dai San Francisco Giants che detengono il primato dei "pennant" con 23. La franchigia, nata nel 1884 a Brooklyn e trasferita a Los Angeles nel 1958, ha vinto il titolo per 10 volte da quando si è stabilita a Los Angeles.

 

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

24 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini, play-off ormai in tasca

24 giu 2018
Serie A1

Ancora Osman!

24 giu 2018
Serie A1

Le mani sulla partita al quarto

24 giu 2018
Serie A1

Pirati, riscatto con gli interessi

23 giu 2018
Serie A1

L'Unipolsai dilaga a Sesto Fiorentino

23 giu 2018
Serie A1

Doppio di Mercuri e due errori: vince il Città di Nettuno

23 giu 2018
Serie A1

Per Rimini terzo inning fatale contro il ParmaClima

22 giu 2018
Serie A2

Il derby lombardo Bollate-Senago infiamma la prima di ritorno in A2

22 giu 2018
Serie A1

Per l'Unipolsai doppia partita a Sesto Fiorentino

21 giu 2018
Playball

Un fine settimana per palati fini con un gustoso derby Parma-Rimini

21 giu 2018
Serie A1

Parma-Rimini? Un big-match dove gli episodi risulteranno decisivi

21 giu 2018
Serie A1

Dal Titano al Tirreno, i numeri della sfida S. Marino-Nettuno

19 giu 2018
Baseball e TV

L’analisi dopo il "giro di boa” al Bar del Baseball - Extrainning

18 giu 2018
Serie A2

Le big di serie A2 fanno la voce grossa anche nell'ultima di Intergirone

17 giu 2018
Campionato Olandese

“Mister Kordemans”: con 1949 strike-out è il nuovo re d’Olanda

17 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini continuano a volare, dietro è lotta a tre per i play off

17 giu 2018
Serie A1

Nettuno si prende la rivincita sul ParmaClima

17 giu 2018
Serie A1

T&A, doppietta per ripartire

17 giu 2018
Serie A1

Rimini di prepotenza

17 giu 2018
Serie A1

Ancora un bis per l'Unipolsai

16 giu 2018
Serie A1

Hernandez, sregolatezza e genio

16 giu 2018
Serie A1

Casanova-Lupo accoppiata vincente

16 giu 2018
NCAA

College World Series, la prima volta di Bocchi

16 giu 2018
Serie A1

UnipolSai bene a Padova

15 giu 2018
Major Leagues

Gli Houston Astros alla conquista del West…


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy