Baseball.it
BaseballNow by Mino Prati

IBL contro FIBS: sarà guerra (ma vera o finta?)

di Mino Prati
Le parti stanno solo posizionando le truppe. Forse l'obiettivo in realtà è "comune", anche se magari involontariamente
Quale futuro tra IBL e FIBS?
Quale futuro tra IBL e FIBS?
© Max Palazzina

La rottura fra IBL e Federazione adesso è conclamata. "Dichiarata" dai club che nel 2017 hanno militato nel massimo campionato: a ieri sera nessuna ha comunicato i nomi dei loro rappresentanti per l'incontro convocato dalla Federazione per sabato prossimo (e neppure mandato osservazioni o controproposte).

Perché? In pratica perché la riunione non è stata fatta a giugno. La FIBS è venuta poi a patti sulla data, ma ovviamente non sul non chiamare tutti, IBL e A Federale, visto che la sua intenzione è (o era) parlare delle prime due serie. Il resto, ovvero il comunicato-stampa delle "otto sorelle" dello scorso 12 agosto è aria fritta. Più di un dirigente di club mi ha detto che "alla federazione manca un progetto". Ma l'Italian Baseball League originaria l'aveva, ed è fallita: non bastano i piani, anche se belli: l'IBL alla fine è stato un flop, fasi finali a parte. E' andata avanti in qualche modo perché il suo regolamento non è stato applicato. I playoff di quest'anno hanno visto un buon baseball, ma anche no; un discreto pubblico che magari con una finale diversa poteva essere di più, o di meno; ma Rimini-San Marino in regular season quanti spettatori ha fatto?

E poi mica è vero che un'idea Marcon e Mignola non l'hanno (o avevano): quella di provare ad invertire la tendenza con l'allargamento del massimo campionato e il ritorno a promozioni e retrocessioni. Peccato che questa seconda parte si sia già rivelata sbagliata, dal momento che nel 2018 salirebbero di categoria due squadre della provincia di Bologna in caso di campionato a 10, tre dell'Emilia Romagna più il Jolly Rogers Grosseto nell'altro se si andasse a 12 squadre.

La mia impressione, assolutamente personale, è che le "IBL sisters" continuino a non voler assimilare il fatto che con l'assemblea federale dello scorso 26 novembre e l'elezione di Marcon la maggioranza delle società - tutte - del baseball e del softball ha votato per un cambiamento. Di conseguenza nessuna meraviglia se mutano riti e liturgie. Anzi è il minimo. Io mi sarei aspettato metamorfosi ben più consistenti, e non solo nel cerimoniale.

Premesso questo, abbiamo otto club il cui vanto è quello di essere "questa volta" uniti nello star zitti. Al momento non è dato sapere se quel che non vorrebbero è il ritorno alle retrocessioni, ma eventualmente un allargamento pilotato. Ma perché impuntarsi sul non voler far avere prima della riunione una proposta scritta? A cosa serve starsene sull'avventino, muti o assenti? Prima o poi il consiglio federale dovrà decidere formalmente.
Le "otto sorelle" la forza, la capacità e i mezzi di farsi un loro campionato, da sole (anche sotto un'altra bandiera), non l'hanno. E con l'azzeramento del valore dei "cartellini" come la mettrebbero? Allo stesso modo, la federazione, oggi, è quella che forse ha più paura della proposta che ha fatto. Se Rimini, San Marino, Bologna, Nettuno City, Parma, Novara, Padova e Padule dovessero dire sì dove troverebbe le altre quattro per il massimo campionato che ha ipotizzato? Collecchio e Imola si è letto che non sono assolutamente dell'idea. Castenaso deve trovare 220 mila euro in più. J.R. Grosseto? Fiorentina? Ronchi dei Legionari? Il Città Nettuno-Accademy è il solo ad aver detto esplicitamente che ci sarebbe.
Così al momento è probabilmente la FIBS ad augurarsi che il club dell'attuale IBL vogliano decidere sul serio un "proprio" campionato. Potrebbe benissimo offrire loro pure ospitalità nel suo seno, dando in cambio posti in Coppa dei Campioni, e vincolo sui giocatori. E togliendosi così una bella patata bollente dalle mani.

Vedremo cosa succederà il prossimo fine settimana. Doppia riunione una in zona Bologna est e l'altra Bologna ovest: a 16 chilometri di distanza? Poi?

22 apr 2018
Serie A2

Bollate corsaro a Cagliari aggancia Senago nel girone A

22 apr 2018
Punto e a capo

Tutto come da pronostico nella prima giornata

22 apr 2018
Serie A1

Rimini, bastano due "big-inning"

22 apr 2018
Serie A1

Nessun punto del Padule e la T&A fa doppietta

22 apr 2018
Serie A1

Unipolsai con una volata di sacrificio al nono

21 apr 2018
Serie A1

Pirati, rimonta vincente

21 apr 2018
Serie A1

Inizio vincente per l'Unipolsai

20 apr 2018
Serie A2

Test verità per l'imbattuta Macerata contro il rimaneggiato Grosseto

20 apr 2018
Baseball Ciechi

White Sox-Lampi match-clou del weekend AIBXC

20 apr 2018
BaseballNow

Magari poco ma almeno si gioca

20 apr 2018
Playball

Il nuovo volto del campionato…

19 apr 2018
Verso il PlayBall

Pirati, l'anno del dopo-Zangheri

19 apr 2018
Verso il PlayBall

Parma a caccia dei play-off. "Senza se e senza ma"

18 apr 2018
Verso il PlayBall

Nettuno Baseball City, si gioca senza pressioni

18 apr 2018
Baseball Ciechi

Baseball ciechi, nessuna distrazione per Malnate e Roma

18 apr 2018
Verso il PlayBall

Unipolsai all'insegna degli stranieri confermati

17 apr 2018
Verso il PlayBall

Città di Nettuno e un sogno chiamato Playoff

17 apr 2018
Verso il PlayBall

Padova, parole d’ordine: “convinzione e determinazione”

16 apr 2018
Verso il PlayBall

San Marino, più certezze che scommesse

16 apr 2018
Verso il PlayBall

«Siamo più competivi e vogliamo far meglio della scorsa stagione»

16 apr 2018
Coppa Italia Baseball

Trionfo dell'UnipolSai Bologna nella Coppa Italia 2018

15 apr 2018
Serie A2

Colpo di Collecchio nel giorno del ritiro di Paternò dalla serie A2

15 apr 2018
Coppa Italia Baseball

C.Italia: la finale è fra Città di Nettuno e Unipolsai

13 apr 2018
Coppa Italia Baseball

E' tempo di final four

13 apr 2018
Baseball Ciechi

Thurpos e Redskins, debutto assoluto per le matricole


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy