Baseball.it

La T&A passa al 13°

di Redazione
Quattro ore sullo 0 a 0, e con due out la valida di Ferrini a dare al San Marino l'1 a 0 sul Nettuno City
Jos Leonardo Ferrini
Jos Leonardo Ferrini
© Lauro Bassani - PhotoBass

Capita, a volte, che ci sia bisogno di aprire il cassettino delle parole importanti per una partita di baseball. Riduttivo descriverla così, "una partita". Riduttivo e ingeneroso, perché la qualità di questa gara1 tra T&A San Marino ed Angel Service Nettuno va molto al di là delle abitudini. Asticella alzata, spettacolo sublime e singole giocate da stropicciarsi gli occhi. Quattro ore e tre minuti da perdere il fiato. Eppure un punto, l'unico punto, è stato segnato in coda, al tramonto del match. Quattro ore e due minuti sullo 0-0, poi, al 13°, ecco la valida di Ferrini, con Avagnina che dalla seconda vola a casa per l'1-0. Vince la T&A. È "solo" gara1 e la serie va sull'1-0.
All'inizio la qualità del gioco si avverte subito. "Si fa sul serio", sembrano dire all'unisono i protagonisti in campo. Ed effettivamente è stato così. Grandi prove da parte dei lanciatori e delle difese, che hanno spento anche il più piccolo fuoco che stava per divampare. I partenti hanno concesso le briciole. Jimenez, per il Nettuno City, nei suoi 7 inning ha fatto arrivare in prima base la T&A la miseria di due volte (singolo di Epifano al 2° e di Reginato al 4°). Quevedo, per i Titani, è stato efficacissimo e altrettanto bravo a mantenere lo "zero" sulla casella dei punti segnati da parte degli avversari. I laziali in seconda qualche volta ci arrivano (doppio di Mazzanti al 2°, singolo di Fontana più sacrificio al 3°), ma è soprattutto al 7° che hanno una buona occasione: dopo le basi a Bermudez e Mazzanti con zero out, però, Quevedo elimina al piatto Colagrossi e una splendida difesa chiude il doppio gioco sulla rimbalzante di Giordani (terzo doppio gioco di serata per la T&A).
All'ottavo, dopo aver colpito Fontana, Quevedo è sostituito da Fernando Nieve, arrivato da pochi giorni eppure già superbo nel domare le mazze avversarie. Dopo il sacrificio di Trinci, il rilievo elimina al piatto Mercuri e fa battere una volata corta a Sellaroli. Al cambio di campo anche il Nettuno City sostituisce il suo partente, Jimenez, e inserisce Uviedo, col rilievo che ripaga la scelta eliminando tre battitori con cinque lanci.
Al 9° gli ospiti aprono la ripresa con un arrivo in base di Sparagna, ma Nieve è eccellente ed elimina al piatto un cliente tosto come Bermudez prima di concedere l'intenzionale a Mazzanti giocandosi così Renato Imperiali (K) e Giordani (grounder che genera l'out in seconda).
Extrainning? Oh, yes. Ma senza tie-break, contrariamente a quanto succede in regular season. Per la T&A al 10° c'è Andres Perez a lanciare e l'inning è chiuso in scioltezza (solo una base a Trinci), così come è veloce la parte bassa (solo un singolo interno di Epifano). All'11°, con un out, Bermudez trova un contatto particolare, con la palla che rimane insidiosa tra Albanese e Perez. Il giocatore ospite è salvo in prima con Mazzanti che, dopo di lui, si prende una delle sue cinque basi ball di serata. Altro cambio sul monte della T&A e spazio a Jose Ascanio, che entra come meglio non potrebbe e chiude l'inning dopo il K su Renato Imperiali e la rimbalzante di Giordani. Al cambio di campo la T&A arriva per la prima volta nella partita in seconda, questo grazie alla prima base ball di serata concessa dallo staff di lanciatori nettunesi (singolo di Ermini e quattro ball a Ferrini). Poi, però, arriva anche il terzo out (rimbalzante di Poma con assistenza di Uviedo).
È interminabile, questa gara1. Uviedo e Ascanio si bevono con serafica compostezza anche il 12° e lo 0-0 è scolpito nel marmo. Si entra con naturalezza nel territorio dell'epica, del "racconto ai nipotini".
Siamo al 13° e l'aria è sempre più rarefatta. Il Nettuno City spinge forte, con Sellaroli che apre la ripresa con un singolo interno (gran corsa per lui) e Sparagna che lo sposta in seconda col sacrificio. Sellaroli, in terza su lancio pazzo, vede da lì l'eliminazione al piatto di Bermudez, l'intenzionale a Mazzanti e i quattro ball anche a Renato Imperiali. Le basi sono piene e a battere c'è Giordani, che dopo un lungo duello con Ascanio, su conto pieno, gira il terzo strike. Dopo aver guardato la profondità del burrone, la T&A si rialza e trova lo sprint giusto per far sua la partita.
Al 13° l'eliminazione al piatto di Epifano dopo tre lanci non sembra promettere bene, ma la successiva rimbalzante di Francesco Imperiali trova un'assistenza non perfetta di Mercuri e in prima c'è il "salvo". La grounder di Avagnina provoca l'eliminazione in seconda ma non il doppio gioco, con Pulzetti che successivamente è bravo a tenere vivo l'inning con la base ball. Due out, Ferrini a battere. Foul - foul - ball - ball - contatto. Valida. Singolo in mezzo. Avagnina corre. Corre tanto. Gira la terza. Va a casa. Segna l'1-0.

Il tabellino

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

24 giu 2018
Serie A1

Pirati, riscatto con gli interessi

23 giu 2018
Serie A1

L'Unipolsai dilaga a Sesto Fiorentino

23 giu 2018
Serie A1

Doppio di Mercuri e due errori: vince il Città di Nettuno

23 giu 2018
Serie A1

Per Rimini terzo inning fatale contro il ParmaClima

22 giu 2018
Serie A2

Il derby lombardo Bollate-Senago infiamma la prima di ritorno in A2

22 giu 2018
Serie A1

Per l'Unipolsai doppia partita a Sesto Fiorentino

21 giu 2018
Playball

Un fine settimana per palati fini con un gustoso derby Parma-Rimini

21 giu 2018
Serie A1

Parma-Rimini? Un big-match dove gli episodi risulteranno decisivi

21 giu 2018
Serie A1

Dal Titano al Tirreno, i numeri della sfida S. Marino-Nettuno

19 giu 2018
Baseball e TV

L’analisi dopo il "giro di boa” al Bar del Baseball - Extrainning

18 giu 2018
Serie A2

Le big di serie A2 fanno la voce grossa anche nell'ultima di Intergirone

17 giu 2018
Campionato Olandese

“Mister Kordemans”: con 1949 strike-out è il nuovo re d’Olanda

17 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini continuano a volare, dietro è lotta a tre per i play off

17 giu 2018
Serie A1

Nettuno si prende la rivincita sul ParmaClima

17 giu 2018
Serie A1

T&A, doppietta per ripartire

17 giu 2018
Serie A1

Rimini di prepotenza

17 giu 2018
Serie A1

Ancora un bis per l'Unipolsai

16 giu 2018
Serie A1

Hernandez, sregolatezza e genio

16 giu 2018
Serie A1

Casanova-Lupo accoppiata vincente

16 giu 2018
NCAA

College World Series, la prima volta di Bocchi

16 giu 2018
Serie A1

UnipolSai bene a Padova

15 giu 2018
Major Leagues

Gli Houston Astros alla conquista del West…

15 giu 2018
Serie A2

Il Maremà Grosseto vuole dare un calcio alla crisi con Collecchio

15 giu 2018
Serie A1

T&A, dimenticare la retrocessione in Coppa

14 giu 2018
Serie A1

Il Rimini riparte dal campo del City


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy