Baseball.it

E' fra Rimini e Bologna la "partita" della settimana

di Redazione
Nell'Unipolsai confermati i partenti Owens e Pizziconi, Rivero rientra ma Ambrosino è ancora "fermo ai box" per un'infezione
Raul Rivero
Raul Rivero
© Renato Ferrini - Fortitudo Baseball

Il quart'ultimo weekend di regular season vede i campioni d'Italia della UnipolSai affrontare di nuovo i vice campioni del Rimini. Si sfideranno in gara1, domani, alla Casa dei Pirati, in riva all'Adriatico, e in gara2, sabato, allo stadio Gianni Falchi di Bologna, che dunque riaprirà i cancelli dopo un paio di settimane nelle quali la squadra biancoblu ha giocato in trasferta.

E' senza dubbio una delle sfide più sentite del baseball italiano, anche, ma non solo, per ragioni di campanile, con il "livello dello scontro" che è salito di quota negli ultimi anni, perché sono tre stagioni che le due squadre si sono confrontate ed affrontate per lo scudetto nelle Italian Baseball Series. Quest'anno i pirati, rinnovati nella guida tecnica e in parte significativa del roster, hanno iniziato la stagione con qualche difficoltà di troppo che stanno ancora pagando in termini di classifica. Con 15 vittorie e 11 sconfitte occupano comunque la quarta posizione, ma il vantaggio sulla quinta, il Parma, è di sole due lunghezze, rendendo ancora incerta la qualificazione ai playoff dei nero arancio, che inseguono il San Marino (19-7), la UnipolSai Fortitudo (18-8) e il Nettuno (17-9), che navigano in acque decisamente più calme rispetto a quelle dei pirati. Tre lunghezze separano oggi Bologna e Rimini, ma i petroniani al momento buttano un occhio avanti pensando a un difficile aggancio ai titani, impegnati in casa in un tutto sommato abbordabile impegno contro il Padova, mentre i romagnoli guardano con preoccupazione il possibile avvicinamento della squadra ducale, che sabato è attesa da un agevole, almeno sulla carta, doppio impegno casalingo contro il Padule. Il Nettuno, infine, a Novara cercherà di consolidare la propria posizione e magari tentare l'aggancio con i biancoblu, che scenderanno sul Tirreno proprio il prossimo weekend.

All'andata la sfida fra Rimini e Unipolsai finì in pareggio, con due successi casalinghi, per Bologna in gara1 e per Rimini in gara2: due gare equilibrate finite entrambe con il risultato di 2 a 1. Forse il weekend più difficile per la Fortitudo di tutto il girone d'andata, compreso il breve prologo della prima fase.

A Daniele Frignani, manager della Fortitudo baseball, come di consueto, il compito di fare il punto della situazione nel pre game: "... contro il Rimini è sempre una bella sfida: conosciamo benissimo le loro qualità, che dall'andata si sono modificate con l'inserimento di Vasquez al posto di Duran. Bisogna considerare che in queste quattro settimane che ci separano dai playoff affrontiamo, con l'eccezione del Padule, tutte e tre le squadre che probabilmente troveremo nella post season, fatta salva ovviamente l'incognita Parma. Insomma, dal Rimini, la prima che affrontiamo, al San Marino, l'ultima prima dei playoff, noi dobbiamo lavorare per migliorare il nostro livello di gioco. Dobbiamo alzare l'asticella, così come ci siamo proposti nelle ultime settimane non basta, dobbiamo alzare l'intensità e la qualità del nostro gioco".

Confermati i due lanciatori partenti, che sono Owens e Pizziconi, ma nelle rotazioni di gara1 rientrerà al 100% recuperato dall'infortunio Raul Rivero. Tutti gli altri "abili e arruolati", fatto salvo per Paolino Ambrosino, che per i postumi di una scivolata a Novara che gli ha procurato un'infezione a livello di uno stinco, ha già dovuto saltare il weekend di Padova e salterà anche questo, anche se in via di guarigione.

Il Rimini, allenato da Paolo "Ciga" Ceccaroli, ha cambiato tanto rispetto alla scorsa stagione, rivedendo anche una scelta sull'esterno in corso d'opera, con l'inserimento del venezuelano Wuilliams Vasquez (media .218, un doppio e 2 RBI in 8 gare) al posto del dominicano Carlos Duran (.250, 4 doppi, 2 fuoricampo, 12 RBI in 18 partite), il cui rendimento è stato giudicato non in linea con le attese. Da sottolineare come entrambi siano ex dei rivali del San Marino. Numerosi sono gli atleti di nazionalità od origine venezuelana, come l'ex biancoblu Juan Carlos Infante (.210, 4 doppi e un fuoricampo) impiegato come interbase, gli interni Lino Zappone (.300 con 3 doppi) e Freddy Noguera (.362 con un doppio), lo stesso Vasquez e tre lanciatori come Hernandez, Escalona e Teran. Non mancano i caraibici, come il cubano Maikel Caseres (.296, 4 doppi, un fuoricampo, 17 RBI), un giocatore in grado di ricoprire diverse posizioni in difesa, oltre ai due lanciatori partenti, il dominicano Rosario e l'italo dominicano Richetti. L'italo americano Nicola Garbella (.306, 7 doppi, un fuoricampo, 10 RBI) è invece il miglior battitore come media. Ottima stagione finora per il giovane esterno Federico Celli (.292, 6 doppi, un triplo, 4 fuoricampo, 14 RBI), che ormai ha fatto dimenticare l'ex Mario Chiarini, da qualche stagione sul Titano. In miglioramento l'ex prima base biancoblu Daniele Malengo (.250, un doppio, un fuoricampo, 7 RBI), da tenere d'occhio anche Riccardo Bertagnon, indietro come media battuta, ma sempre pronto nei momenti importanti del match, come nell'anticipo di Novara di giovedì scorso, quando un suo fuoricampo interno ha dato probabilmente una svolta alla regular season dei pirati. Quarto attacco IBL (media .251), dopo Bologna, San Marino e Nettuno, terza difesa (29 errori), dopo Bologna e Nettuno, quarto monte di lancio (MPGL 2.88), dopo Bologna, San Marino e Nettuno, ma è proprio in quel reparto che la squadra riminese può essere competitiva e temibile. Di ottimo livello la coppia straniera formata dal destro Josè Maria Rosario (5 vinte, 3 perse, MPGL 2.41) e dal mancino Ricardo Hernandez (1-1, 4 salvezze, 2.42), ma ancor più performante può essere lo schieramento della partita riservata ai lanciatori di scuola italiana, dove i pirati possono impiegare alternativamente come partenti sia il destro Carlos Richetti (3-3, 1.84) che il mancino Josè Escalona (1-1, 4.03), con un supporto dal bullpen del calibro di Carlos Teran (4-2, 3 salvezze, 4.56) e se occorre Di Raffaele e Del Bianco.

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

  1. 1Giorgio M.Scritto il 20 lug 2017 (22:45)

    Prevedo una vittoria per parte, per lasciare invariata la classifica. In fondo i valori delle 2 squadre sono alla pari dopo le migliorate performance dei Pirati. Il problema che mi sembra stia emergendo è che nessuno vorrà essere primo in classifica, per non dover affrontare il Rimini ormai scontato quarto. Vi saranno quindi tanti 1 a 1, o forse sconfitte clamorose.

21 nov 2017
Italian Baseball League

Michelini: quale campionato?

20 nov 2017
Italian Baseball League

Pillisio verso la Presidenza del Rimini

17 nov 2017
Italian Baseball League

San Marino ha scelto Mario Chiarini

17 nov 2017
Major Leagues

Carlos Beltran dice addio al baseball giocato

16 nov 2017
Major Leagues

MLB, Molitor e Lovullo eletti manager dell’anno

15 nov 2017
Major Leagues

A Judge e Bellinger il “Rookie of the Year”

14 nov 2017
Mercato

Anche Sambucci torna a Parma

12 nov 2017
Italian Baseball League

E' stato Nanni a dire basta

10 nov 2017
Italian Baseball League

San Marino-Nanni, è già finita

10 nov 2017
Major Leagues

I bomber della Major, ecco i Silver Slugger 2017

10 nov 2017
Varie

Spring-training all’italiana: parte la “Pizza League”

9 nov 2017
Mercato

Ricardo Paolini al Parma

8 nov 2017
Major Leagues

Addio Roy: il mondo del baseball piange Halladay

4 nov 2017
Mercato

Torna a casa Poma

2 nov 2017
Major Leagues

“Houston, non abbiamo un problema ma finalmente l’anello”

30 ott 2017
Major Leagues

Una folle gara-5 porta gli Astros a un passo dal trionfo

27 ott 2017
Major Leagues

Goodbye New York: Girardi lascia gli Yankees

26 ott 2017
Major Leagues

Incredibili Astros, 11 riprese per mettere ko i Dodgers

26 ott 2017
Baseball.it Awards

"Baseball.it Awards 2017", la corsa continua...

25 ott 2017
Major Leagues

World Series roventi, ai Dodgers la prima sfida

23 ott 2017
Major Leagues

Houston raggiunge Los Angeles alle World Series

22 ott 2017
European Baseball Series

L'Italia non concede il "tris"  

21 ott 2017
European Baseball Series

Bis azzurro nelle European Series

21 ott 2017
European Baseball Series

Olanda battuta, la “giovane Italia” di Gerali brilla a Verona

20 ott 2017
Major Leagues

Dodgers alle World Series dopo 29 anni, Cubs al tappeto


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2017 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy