Baseball.it

Neptunus sul tetto d’Europa. Ha messo KO anche malattie, infortuni e jella

di Pim Van Nes
La squadra allenata dal nuovo manager Ronald Jaarsma ha vinto il titolo continentale per club dopo un periodo nerissimo: il virus e il tumore di Yntema, i problemi di van Mil e Kelly, le rinunce di Vernooij e Reckling
Il 44enne lanciatore del Neptunus Rotterdam, Elton Koeiman
Il 44enne lanciatore del Neptunus Rotterdam, Elton Koeiman
© Rob Jelsma

Con il titolo di neo-campione d'Europa, il Neptunus Rotterdam torna ad Oosterhout per riprendere il cammino nella Hoofdklasse. Nel massimo campionato d'Olanda, Curacao è solo seconda in classifica, due gare dietro i Pirates dell'L&D Amsterdam. Il Neptunus del nuovo manager Ronald Jaarsma è considerata la "nobile d'Olanda" per motivi storici, però lo stato di forma non è dei migliori. Tanti gioccatori erano e sono infortunati da mesi e settimane. Eppure, grazie alle positive motivazioni di Jaarsma e dei suoi coach, Jan Collins e Wim Martinus, per Rotterdan è arrivato il titolo di Campione d'Europa.
Tra i giocatori che hanno avuto i più seri problemi fisici c'è il lanciatore partente Orlando Yntema, che dopo il World Baseball Classic a Seul, Tokyo e Los Angeles è tornato ad Amsterdam con una malatia virale che lo ha fatto dimagrire notevolmente. Ma per Orlando i problemi non sono finiti. A Rotterdam, l'ex-Warriors Catania è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per un tumore maligno alla tiroide. Operazione riuscita e adesso Yntema sta recuperando a casa sua, in famiglia.
Anche il fortissimo closer Loek van Mil da qualche mese si trova nella lista degli infortunati del Neptunus. Ha una lesione al dorso, ma ha voluto accompagnare la sua squadra a Regensburg per consigliare i giovani lanciatori esordienti in Coppa Campioni.
Due settimane prima della partenza in aereo da Rotterdam verso Monaco, l'esperto lanciatore Kevin Kelly ha avuto un grave incidente stradale col suo scooter. E' stato in ospedale per qualche giorno con una ferita alla gamba, ma ha poi potuto raggiungere la squadra in aeroporto.
Per motivi di lavoro, lo slugger e prima base Rien Vernooij ha dovuto lasciare il baseball al massimo livello un mese prima della competizione in programma in Germania. Anche in Olanda lo status ufficiale del baseball è ancora amatoriale.
Qualche rookie all'inizio della stagione è stato chiamato e rilasciato dalle organizzazioni pro americane, costringendoli a lasciare la propria squadra olandese e poi ritornare a Rotterdam in condizione di piu o meno demoralizzata. Giocatori come l'interbase Stijn van der Meer, l'interno Ruar Verkerk e il lanciatore Misja Harcksen.
Contrariamente a diversi avversari del torneo europeo, i club olandesi arrivano alla Coppa Campioni con lo stesso roster del campionato nazionale, quindi senza elementi aggiuntivi presi all'estero. In questa situazione straordinaria, invece, i dirigenti del Neptunus hanno deciso di fare un eccezione chiamando un lanciatore americano. Il mancino Trevor Reckling che ha però dovuto cancellare la sua partenza verso l'Olanda perché sua mamma è stata ricoverata in ospedale 10 giorni prima dell'appuntamento di Regensburg.
Il 44enne Elton Koeiman, che ha lanciato per numerosi club della Hoofdklasse per quasi 25 anni fino ai Glaskoning Twins nel 2016, doveva essere al debutto come pitching-coach quest'anno per il Neptunus, ma visti i problemi nella rotazione dei partenti e dei rilievi sul monte a Rotterdam, Koeiman si è allenato poer scendere ancora in campo come lanciatore durante le gare della Hoofdklasse. A Regensburg si è fatto trovare pronto per la partenza in gara-1 contro la CNF UnipolSai Bologna e nella finale decisiva contro la stessa Bologna. Lanciatore vincente nei due incontri proprio il veterano Koeiman.

 

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

14 dic 2017
Mercato

Il "caso Sabbatani"

14 dic 2017
Italian Baseball League

"Peppe" Natale per l'UnipolSai

12 dic 2017
Varie

Addio a Everardo Dalla Noce, fu Presidente FIBS nel 2001

12 dic 2017
Baseball.it Awards

"Baseball.it Awards 2017", Bologna e Novara al top

9 dic 2017
Italian Baseball League

Zangheri-Pillisio, la staffetta ora è realtà

6 dic 2017
Mercato

De Wolf, un belga a San Marino

6 dic 2017
Mercato

Rimini ingaggia il pitcher Cerilio Soleana

4 dic 2017
Mercato

Juan Martin è il primo ingaggio della T&A San Marino

2 dic 2017
Italian Baseball League

Il Città di Nettuno batte un altro colpo: annunciato Colagrossi

2 dic 2017
Italian Baseball League

Potrebbe non essere una categoria in via di restrizione

1 dic 2017
Serie A Federale

Andrea Mazzoni è il nuovo manager della Farma

1 dic 2017
Visto da...

“Non lasciamo morire questo nostro, amato baseball”

30 nov 2017
NCAA

Dall’Italia al Texas: la grande occasione di Matteo Bocchi

29 nov 2017
Italian Baseball League

Fortini: "una squadra forte per l'IBL"

29 nov 2017
Mercato

Pillisio spara i primi due colpi

29 nov 2017
Varie

“Premio Donnabella” a Passarotto e alla memoria di Ambrosioni

28 nov 2017
Italian Baseball League

Il Città di Nettuno vuole l'IBL e annuncia Paolino Ambrosino

25 nov 2017
BaseballNow

Totoni Sanna: un anno all' "opposizione"

25 nov 2017
Varie

Andrea Marcon, vi racconto il mio primo anno da presidente Fibs

24 nov 2017
Italian Baseball League

San Marino, perché Mario Chiarini

24 nov 2017
Mercato

Bologna prende l'olandese Lampe

21 nov 2017
Italian Baseball League

Michelini: quale campionato?

20 nov 2017
Italian Baseball League

Pillisio verso la Presidenza del Rimini

17 nov 2017
Italian Baseball League

San Marino ha scelto Mario Chiarini

17 nov 2017
Major Leagues

Carlos Beltran dice addio al baseball giocato


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2017 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy