Baseball.it

Frignani: Rimini partito male, ma in recupero anche se ha perso martedì

di Redazione
Evento di solidarietà "Couponlus game per Fanep Onlus" prima de la partita di domani sera a Bologna. Rivincita fra le finaliste delle Italian Series dell'anno scorso e delle ultime tre stagioni

"Lele" Frignani
© Duck Foto Press (FIBS)

Questo venerdì lo stadio del baseball Gianni Falchi di Piazzale Atleti Azzurri d'Italia a Bologna apre i cancelli con almeno un paio d'ore di anticipo rispetto alla partita valevole per il quarto turno seconda fase regular, perché alle ore 18.30 di venerdì 26 maggio avrà inizio l'evento di solidarietà "Couponlus game per Fanep Onlus". Con una donazione di 15 euro si potrà aiutare Fanep. Aperitivo del sorriso, sfida fra quattro concorrenti dell'ultima edizione di Masterchef sono alcuni degli "ingredienti".

Alle ore 20.30 invece si affronteranno sul campo la capolista UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna, reduce da un weekend vincente e positivo contro il Padova, e il Rimini baseball, il cui weekend è terminato martedì, perdendo il recupero di gara2 contro il Novara, dopo che i pirati si erano affermati agli extrainning giovedì scorso nell'anticipo di gara1. Sabato 27 maggio, alla casa dei pirati di Rimini, ore 20.30, la seconda partita dell'atteso derby emiliano-romagnolo, fra le due squadre che negli ultimi tre anni si sono affrontate nelle Italian Baseball Series, con scudetto a Bologna nel 2014 e 2016 e a Rimini nel 2015.

La classifica, dopo 12 gare disputate, vede al comando la UnipolSai Fortitudo con 10 vinte e 2 perse, inseguita a una lunghezza dal San Marino (9-3) e a due dal Nettuno (8-4). Il Rimini, che ha iniziato il torneo perdendo le prime quattro partite, occupa il quarto posto a una certa distanza (6-6), precedendo di una lunghezza il Parma e il Novara (5-7) e di due il Padova (4-8), tutte squadre al momento in lotta per i playoff, dalla quale sembra già essere escluso il fanalino di coda Padule, che finora ha un solo successo all'attivo. Le altre sfide in programma vedono opposte Padova e San Marino, Padule e Parma, Nettuno e Novara.

Il manager Daniele Frignani annuncia che tornerà al suo posto sul monte di lancio l'americano Rudy Owens, che in settimana si è allenato regolarmente, così come Pizziconi sarà il partente di gara2. Nella lista degli infortunati rimane però Paolino Ambrosino. "Contiamo di recuperarlo per la coppa", parola di manager Frignani, che tratteggia così l'avversario di turno: "... il Rimini ha avuto una partenza shock, poi però ha avuto un record positivo, malgrado l'ultima sconfitta di martedì, che mi fa dire che il momento peggiore è alle spalle. C'è da affrontare un gruppo di avversari di assoluto valore, in una sfida che vede in campo due squadre che fra un paio di settimane avranno l'impegno della coppa dei campioni".

Il costo del biglietto, comprendente l'aperitivo e la partita, è di 15 euro (per gli abbonati Fortitudo: 5 euro se viene portato un amico non abbonato, 8 euro se ci si presenta da soli). Per chi volesse assistere alla sola partita, i cancelli dello stadio Falchi apriranno invece alle ore 20.00. Il costo del biglietto per assistere l'incontro è, come da tradizione, di 10 euro per il tagliando intero e di 8 euro per quello ridotto. Gli abbonati entreranno gratuitamente esibendo il proprio abbonamento. Tutto il ricavato andrà in beneficenza a Fanep.

Il Rimini, è allenato quest'anno da Paolo "Ciga" Ceccaroli, una vera e propria "bandiera" dei nero arancio, al suo primo anno da manager IBL, in passato già accostato ai romagnoli, ma non se ne fece niente. Squadra profondamente rinnovata, non solo nella guida tecnica, motivo forse della "falsa partenza" e di un cammino diventato di nuovo difficile nelle ultime due settimane, quando sono maturate le sconfitte contro il Parma e il Novara. Ma non c'è dubbio che i pirati anche quest'anno sono candidati ad arrivare sino in fondo tanto in campionato che nella massima competizione europea. Ecco il tempestoso inverno architettato dal vulcanico patron Zangheri. Le partenze: Flores e Corradini verso Bologna, De Simoni e Rivera di ritorno a Parma, Babini e Cherubini dai rivali sotto il Titano, Retrosi e Caradonna in Lazio, Mayora, Camargo e Padron non confermati, oltre a Ramos che finisce al Novara. Una vera e propria rivoluzione e una "campagna acquisti" mirata, con l'arrivo di giocatori di grande esperienza come l'ex biancoblu Juan Carlos Infante e l'ex San Marino Duran, forse i più "indietro" rispetto alle attese di questo inizio stagione, i meno esperti ma comunque di categoria Malengo (altro ex bolognese) e Garbella, che si sta al momento dimostrando l'acquisto più azzeccato, l'inserimento di nuovi stranieri come il partente dominicano Rosario e il jolly cubano Caseres. Naturalmente la valorizzazione dei punti di forza, gli "incedibili", concentrati soprattutto sul monte di lancio, che rispondono al nome di Hernandez, Escalona, Richetti e Teran, gli ultimi tre utilizzabili anche nelle partite riservate ai lanciatori di scuola italiana, un valore tecnico destinato ad aumentare di peso nel corso della stagione. Federico Celli, esterno classe 95 e promessa del baseball italiano, rientrato dagli States durante la scorsa stagione, è forse l'investimento più importante. Sul piano statistico il Rimini sta deludendo soprattutto in attacco, dove occupa solo il sesto posto (assieme al Padova) con la media di .228, al cospetto di quella della UnipolSai Fortitudo a quota .365. Sul monte di lancio invece i pirati sono terzi (MPGL 2.94), mentre in difesa crollano di nuovo al sesto posto (19 errori), segnale chiaro che ancora l'amalgama e i meccanismi vanno trovati. Nicola Garbella è il miglior battitore per media del Rimini (.395, con 4 doppi e 4 RBI), ma nella classifica generale insegue cinque battitori biancoblu (Marval, Vaglio, Sambucci, Nosti e Flores) tutti con oltre .400 di media. L'italo venezuelano Freddy Noguera (.375, un doppio e 4 RBI), Federico Celli (.267, due doppi, un triplo, un fuoricampo e 5 RBI) e l'altro italo venezuelano Lino Zappone (.250, un doppio e 4 RBI) sono altri ottimi produttori di valide, da finalizzare principalmente a cura dei due stranieri, Maikel Caseres (.238, 6 RBI) e Carlos Duran (.233, un doppio, un fuoricampo e 9 RBI) che tuttavia viaggiano decisamente sotto le medie attese. Fra i lanciatori, luci e ombre dalla coppia straniera (in realtà Hernandez è un comunitario), che non si sta dimostrando "dominante". Soprattutto per quanto riguarda Rosario, finora con due sole vittorie all'attivo in sei apparizioni, cinque da partente. Molto equilibrato invece il pitching staff italiano, con Carlos Teran (8 gare, 2 vinte, 2 perse, 2 salvezze) spesso protagonista nella buona e qualche volta nella cattiva sorte talvolta in entrambi gli incontri del weekend. Carlos Richetti (1-1, 1.88) e Josè Escalona (1-0, 3.27) sono due giocatori di grande qualità che si possono anche alternare nel ruolo di partente nella gara riservata ai pitcher ASI.

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

24 set 2018
BaseballNow

Serie A1 2019, si deciderà poi

23 set 2018
Nazionale

Supersix, la pioggia fa vincere l'Olanda

23 set 2018
Serie A2

Imola e Godo a suon di valide brindano alla promozione in A1

23 set 2018
Serie A2

Castenaso e Redipuglia festeggiano il ritorno in serie A1

22 set 2018
Nazionale

Finale Olanda-Italia al Super 6, maltempo permettendo

22 set 2018
Nazionale

Super Six, nuova prova di forza dell'attacco azzurro

22 set 2018
Serie A2

E' l'ora della verità: la serie A2 sceglie le quattro promosse

22 set 2018
Le interviste di Baseball.it

Félix Cano: "Difficile giocare in certe condizioni"

21 set 2018
Major Leagues

Indians ai playoff, Red Sox a un passo dal record

21 set 2018
Nazionale

L'Italia vince alla sagra dei fuoricampo

21 set 2018
BaseballNow

Niente Club Olimpico anche se l'Italia dovesse vincere il Super 6

21 set 2018
Baseball Worldwide

A Parigi 2024 solo le finali

21 set 2018
BaseballNow

Italia attenta ai "venez-iani"!

20 set 2018
Nazionale

Super Six, l'Italia s'arrende all'Olanda solo al tie-break (9-8)

19 set 2018
Nazionale

Nazionale, i 26 convocati di Gerali per l’Arizona

19 set 2018
Nazionale

Cycle di Garcia, l'Italia stringe i denti e supera il Belgio

19 set 2018
Baseball Ciechi

Brescia, Fiorentina, Milano e Roma alle “Final Four”. Scisma Patrini

18 set 2018
Nazionale

L'Italia prima spreca, poi esplode. Liquidata la Germania 

18 set 2018
BaseballNow

September baseball

17 set 2018
BaseballNow

Super 6: Per l'Italia l'obiettivo deve essere la finale

16 set 2018
Serie A2

Redipuglia, Castenaso, Godo e Imola ipotecano un posto in serie A1

14 set 2018
Nazionale

Gerali: pensare a vincere ma guardando a Tokio 2020

14 set 2018
Serie A2

Scattano le finali che garantiscono quattro posti per la prossima serie A1

14 set 2018
Nazionale

Pronta l'Italia per il Super 6

14 set 2018
Baseball Ciechi

Baseball ciechi, scattano le qualificazioni per la Coppa Italia


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy