Baseball.it

Cassolato, un paisà esplosivo nel box di battuta di Irvine

di Andrea Palmia
Intervista esclusiva con il promettente esterno centro fra i protagonisti dell’ottimo avvio di stagione della University of California Irvine culminato nella vittoria contro la superfavorita Texas Christian, ex-numero 1 nel ranking Ncaa
Evan Cassolato
Evan Cassolato
© Collegebaseballdaily.com (David Cohen, BHEphotos)

Il primo mese della nuova stagione del Baseball Ncaa è stato ricco di sorprese con le grandi favorite Florida,Florida State e Tcu che mostrano qualche problema inatteso. Proprio quest'ultima è reduce da una sconfitta nella recente serie contro la rivelazione University of California Irvine trascinata dalla coppia di esterni Keston Miura ed Evan Cassolato, entrambi oltre i 400 di media battuta e leader di squadra nei punti battuti a casa insieme al figlio d'arte Cole Kreuter (papà Chad ha giocato 16 stagioni in Major League ed allenato a livello Ncaa). Gli Anteaters, ovvero i formichieri (questo il soprannome dei giocatori di Uc Irvine) vantano una buona tradizione a livello Ncaa: quattro partecipazioni alle College World Series di cui l'ultima nel 2014 e un titolo della Big West Conference nel 2009. Sono allenati da coach Mike Gillespie, storico manager della prestigiosa University of Southern California e nonno dello stesso Cole Kreuter, uno dei suoi giocatori più promettenti. Fra i prodotti recenti del programma di baseball di Uc Irvine ricordiamo fra gli altri il lanciatore Christian Bergman (ex-Colorado Rockies ed ora allo spring-training con i Seattle Mariners) e il pari ruolo Dylan Axelrod che ha fatto parte del team Israele al recente World Baseball Classic.
La stagione 2017 è partita sotto buoni auspici per gli Anteaters (11 vittorie e 7 sconfitte il record attuale con le due perle dei successi su Tcu): l'obiettivo è rivaleggiare alla pari con la super favorita California State Fullerton, in gran forma e arrivata al numero 5 nel Ranking Ncaa, per il titolo della Big West Conference e staccare uno dei 64 biglietti d'invito per il torneo finale Ncaa di giugno. Per fare ciò coach Gillespie conta sul talento del secondo anno Keston Hiura reduce da una stagione 2016 molto buona (leader nella Conference con 52 punti battuti a casa e incluso nel First Team All American Ncaa) e dall'esplosione dell'esterno centro e lead-off Evan Cassolato che ha avuto un inizio 2017 grandioso soprattutto nel box di battuta con una media di oltre .400 che lo pone al momento fra i primi 10 battitori dell'intera Ncaa.

Baseball.it ha intervistato in esclusiva proprio Evan Cassolato che ringraziamo molto per la disponibilità.

Evan, cosa conosci riguardo le tue origini italiane ed del baseball giocato in Italia?
Sono molto fiero delle mie origini italiane. I parenti dalla parte di mio padre immigrarono dall'Italia in Canada qualche decennio fa e mi ha sempre incuriosito conoscere qualcosa in più sulla storia della mia famiglia di cui mio nonno mi raccontava spesso. Sono a conoscenza dello sviluppo del baseball giocato da voi ed è stato bello vedere giocare l'Italia al World Baseball Classic. Ho avuto la sensazione che il baseball sia popolare in Italia.
Ti puoi descrivere come giocatore, quali sono le tue qualità ed i difetti?
Mi considero un giocatore molto competitivo e un gran lavoratore. Le mie più importanti qualità sono una buona etica del lavoro, velocità ed abilità nel mettere la palla in gioco. Riguardo i miei punti deboli credo che il principale sia la difficoltà nell'esprimere potenza nel box di battuta.
Quando hai iniziato a giocare a baseball?
Gioco a baseball fin da quando ero piccolo. Ho iniziato a 4 anni con il T-ball e non ho più smesso.
Quali sono le tue aspettative per questa stagione specialmente dopo la vittoria nella serie contro Tcu?
Ho grandi speranze per la nostra squadra in questa stagione 2017. Credo fermamente che abbiamo capacità/abilità tali per vincere la nostra Conference (la Big West) e cercare di arrivare fra le 8 partecipanti alle College World Series di giugno. Dopo aver sconfitto Tcu abbiamo capito che possiamo competere con qualsiasi compagine Ncaa.
Ti aspettavi un inizio così buono con una media battuta personale di oltre .400?
Se devo essere sincero non sono sorpreso dal mio primo mese di stagione regolare e dalle mie statistiche finora. Cerco sempre di dare il massimo sul diamante ed essere il miglior giocatore e compagno di squadra possibile per portare la mia squadra alla vittoria.
Che rapporto hai con coach Gillespie e con i tuoi compagni?
E' una grande esperienza e onore giocare per un allenatore come Mike Gillespie e in questi anni ho imparato molto sotto la sua guida. Ho un buon rapporto anche con i miei compagni e cerco di essere un leader per loro guidandoli con il mio esempio quotidiano.
Chi è il tuo giocatore preferito fra i pro?
Il giocatore che ammiro di più in Major League è Nolan Arenado dei Colorado Rockies.
Nelle ultime due estati hai giocato in due diverse Summer League riservate a giocatori Ncaa (Alaska League e California Collegiate League): come valuti entrambe le esperienze per la tua crescita personale e come giocatore?
Giocare nella Alaska League è stata soprattutto un'esperienza di vita in un luogo dove non ero mai stato prima e mi ha consentito di affrontare un livello di competizione piuttosto alto. Valuto quella nella California Collegiate League con i Santa Barbara Foresters come la più bella in assoluto anche per la vittoria finale. E' stato un vero onore confrontarmi con avversari di grande talento restando sempre nel mio Stato e mi ha fatto certamente crescere come giocatore. Coach Pintard è stato un grande modello fuori e dentro il diamante da cui noi tutti presenti abbiamo imparato tanto.

 

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

24 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini, play-off ormai in tasca

24 giu 2018
Serie A1

Ancora Osman!

24 giu 2018
Serie A1

Le mani sulla partita al quarto

24 giu 2018
Serie A1

Pirati, riscatto con gli interessi

23 giu 2018
Serie A1

L'Unipolsai dilaga a Sesto Fiorentino

23 giu 2018
Serie A1

Doppio di Mercuri e due errori: vince il Città di Nettuno

23 giu 2018
Serie A1

Per Rimini terzo inning fatale contro il ParmaClima

22 giu 2018
Serie A2

Il derby lombardo Bollate-Senago infiamma la prima di ritorno in A2

22 giu 2018
Serie A1

Per l'Unipolsai doppia partita a Sesto Fiorentino

21 giu 2018
Playball

Un fine settimana per palati fini con un gustoso derby Parma-Rimini

21 giu 2018
Serie A1

Parma-Rimini? Un big-match dove gli episodi risulteranno decisivi

21 giu 2018
Serie A1

Dal Titano al Tirreno, i numeri della sfida S. Marino-Nettuno

19 giu 2018
Baseball e TV

L’analisi dopo il "giro di boa” al Bar del Baseball - Extrainning

18 giu 2018
Serie A2

Le big di serie A2 fanno la voce grossa anche nell'ultima di Intergirone

17 giu 2018
Campionato Olandese

“Mister Kordemans”: con 1949 strike-out è il nuovo re d’Olanda

17 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini continuano a volare, dietro è lotta a tre per i play off

17 giu 2018
Serie A1

Nettuno si prende la rivincita sul ParmaClima

17 giu 2018
Serie A1

T&A, doppietta per ripartire

17 giu 2018
Serie A1

Rimini di prepotenza

17 giu 2018
Serie A1

Ancora un bis per l'Unipolsai

16 giu 2018
Serie A1

Hernandez, sregolatezza e genio

16 giu 2018
Serie A1

Casanova-Lupo accoppiata vincente

16 giu 2018
NCAA

College World Series, la prima volta di Bocchi

16 giu 2018
Serie A1

UnipolSai bene a Padova

15 giu 2018
Major Leagues

Gli Houston Astros alla conquista del West…


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy