Baseball.it

Portorico soffre con l’Olanda ma è ancora in finale

di Andrea Tolla
Al termine di una semifinale equilibrata e ricca di emozioni, i caraibici battono gli arancioni al Dodger Stadium 4-3 all’undicesimo inning (con Carlos Correa) e si aggiudicano la seconda finale consecutiva. Decisivo il closer 22enne Edwin Diaz
Portorico si qualifica per la finale del WBC 2017
Portorico si qualifica per la finale del WBC 2017
© Dodgers.mlblogs.com (Alex Trautwig/WBCI/MLB - photos via Getty Images)

Ci sono voluti 11 inning, 4 ore e 19 minuti di gioco, ma alla fine gli oltre 24.000 spettatori che al Dodger Stadium hanno seguito le gesta della prima semifinale del World baseball Classic, hanno potuto applaudire Portorico che centra la seconda finale consecutiva (dopo quella del 2013 persa contro la Repubblica Dominicana).
Nel 4-3 con cui i caraibici hanno superato gli ostici olandesi c'è veramente di tutto: giocate difensive eccezionali, fuoricampo lunghissimi, giocate decise al replay, due extra-inning, la nuova regola dei due giocatori in base all'11esima ripresa, giocate di sacrificio. E su tutti spicca ancora lui, il closer 22enne Edwin Diaz, che in MLB con la casacca dei Mariners ha esordito solo lo scorso anno (0-4, 2.79 media PGL, 88 strike-out, 18 salvezze su 21 opportunità, in 51.2 inning lanciati). L'astro nascente di Seattle tra il 28 giugno ed il 6 luglio ha realizzato il record di franchigia di 11 strike-out consecutivi. Il 22enne portoricano, che ha raggiunto il 50esimo strike-out in soli 25.1 inning lanciati, record assoluto della MLB, ha lanciato gli ultimi due inning (compreso l'ultimo, con due corridori in base), mettendo in fila 3 strike-out e concedendo soltanto 1 base per ball.
Della partita va detto che l'Olanda ha giocato davvero alla pari contro il Portorico e al primo inning Wladimir Balentien, esterno/battitore designato dei Tokyo Yakult Swallow, colpisce Jorge Lopez con un fuoricampo da due punti. Nella parte bassa della ripresa Carlos Correa serve lo stesso trattamento a Rick Van Den Hurk, partente della franchigia giapponese dei Fukuoka SoftBank Hawks. Ancora un fuoricampo nella parte alta del secondo inning, stavolta con il prima base T.J. Rivera, che sbatte la palla fuori dal diamante, ancora su Van Der Hurk, per il provvisorio 2-1 per Portorico. Il 28enne interno ha iniziato il 2016 in Minors a Las Vegas (in triplo A nell'organizzazione dei Mets), per poi esordire in MLB lo scorso 10 agosto (.333 media battuta, 3 fuoricampo, 16 punti battuti a casa in 33 gare giocate).
Al quinto inning un doppio di Shawn Zarraga (catcher di Minors dell'organizzazione dei Reds), su lancio di Hector Santiago, rilievo dei Twins, consente a Balentien di correre a casa per il punto del 3-3, ma l'eccezionale assistenza difensiva sulla linea Angel Pagan-Javier Baez consente a Yadier Molina di eliminare Jonathan Schoop che correva a casa.
A questo punto salgono in cattedra le difese ed in particolare quella di Portorico che riuscirà a mettere insieme quattro fondamentali doppi gioco. Il primo al settimo in condizioni di zero out ed un corridore in prima base, il secondo nella ripresa successiva con un eliminato ed un corridore in prima, al nono inning ancora con 1 out ed un corridore in prima base, ed infine all'undicesimo inning con basi piene ed 1 solo eliminato. Saranno invece due volate di sacrificio (di Molina e di Eddie Rosario), a far segnare Carlos Correa il definitivo 4-3 con cui Portorico si aggiudica la seconda finale consecutiva. Per decidere chi sarà a contendere il quarto titolo del WBC ai caraibici bisognerà aspettare questa notte quando gli Stati Uniti affronteranno il Giappone.

 

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

26 mar 2017
Nazionale

Marco Mazzieri: «Ripartirò con un progetto nella mia Grosseto»

26 mar 2017
Mercato

Giordani, altro tassello per il Nettuno Baseball City

26 mar 2017
Italian Baseball League

Eduardo Sanchez: pronto per fare il partente nel Parmaclima 

25 mar 2017
Nazionale

«I miei dieci anni sulla panchina della nazionale italiana»

24 mar 2017
Baseball Ciechi

Baseball Ciechi: fuori tutti nel week end, tempo permettendo

24 mar 2017
Baseball e TV

Il softball maschile tema dominante del “Bar del Baseball”

23 mar 2017
Varie

Kennedy, arrivano (finalmente) segnali positivi

23 mar 2017
Italian Baseball League

Baseball "internazionale" a Novara

23 mar 2017
World Baseball Classic

World Baseball Classic 2017, gli USA sul tetto del mondo

22 mar 2017
World Baseball Classic

USA volano in finale e stanotte sfidano Portorico

22 mar 2017
Italian Baseball League

Torna l'amore tra Andrea Sellaroli e il Nettuno City

21 mar 2017
Baseball Ciechi

Lampi Milano e Blue Fire CUS Brescia infiammano l'Opening Day

21 mar 2017
World Baseball Classic

Aspettando Portorico, l’Olanda strizza l’occhio alla finale

20 mar 2017
Varie

Nettuno ospita conferenza inedita su “La Città del baseball"

20 mar 2017
World Baseball Classic

WBC: le semifinali sono Porto Rico-Olanda e Giappone-Usa

20 mar 2017
Italian Baseball League

Spring training a Nettuno, tedeschi tra partite e ripetute in spiaggia

17 mar 2017
Italian Baseball League

Nettuno punta Sebastian Fontana e ospita tre squadre tedesche

17 mar 2017
Baseball Ciechi

Il derby della Madunina apre il XXI campionato baseball ciechi

17 mar 2017
Olimpiadi

Verso Tokio 2020

16 mar 2017
Baseball e TV

WBC 2017, Nazionale e Italian Baseball League al “Bar del Baseball”

15 mar 2017
World Baseball Classic

Samurai imbattuti e alle semifinali assieme all'Olanda

14 mar 2017
World Baseball Classic

Chapeau Italia! Battuta dal Venezuela saluta il WBC 2017

13 mar 2017
Winter League

Il Rovigo non si accontenta e fa il bis nella Winter League

13 mar 2017
Visto da...

Dieci, cento, mille schermi: il Classic come risorsa

13 mar 2017
World Baseball Classic

Per l'Italia c'è lo spareggio per andare a San Diego


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2017 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy