Baseball.it

Italia tocca a te! Senza paura contro il Messico

di Redazione
All’Estadio de Charros de Jalisco, ore 20 locali (le 3 da noi), primo match degli azzurri contro la squadra dei fratelli Edgar e Adrian Gonzalez. Partente Gallardo, passato dagli Orioles ai Mariners. Parco lanciatori tra i più forti del WBC
Jovani Gallardo
Jovani Gallardo
© Crawfishboxes.com (Christian Petersen/Getty Images)

Sarà il Messico la prima avversaria che l'Italia troverà sul suo percorso al World Baseball Classic 2017. Debutto non facile per gli azzurri che stasera alle 20 locali (le 3 da noi) all'Estadio de Charros de Jalisco affronteranno una squadra che, sospinta dal proprio pubblico e col fattore campo a favore, ha ancora il "dente avvelenato" per la bruciante sconfitta del 2013. A Scottsdale quattro anni fa, era il 7 marzo, in un drammatico nono inning la Nazionale segnò i due punti del sorpasso (6-5) stringendo poi i denti per respingere l'ultima incursione del Messico a basi piene. E il World Baseball Classic si tinse subito d'azzurro.
Oggi, quindi, l'Italia ritrova nuovamente il Messico (nella pool D con Venezuela e Portorico), sempre nella gara d'apertura. I centroamericani, sesti nel ranking mondiale e guidati da Edgar Gonzalez, ce la metteranno tutta per partire subito bene. Anche perché l'ultima volta al Classic non riuscirono ad accedere alla seconda fase, battuti pure dal Canada, cosa che invece accadde nel 2006 e 2009. Alle qualificazioni hanno superato a Mexicali il Nicaragua.
Le attese del Messico sono alte con un potente line-up d'attacco (privo però dello slugger degli A's Khris Davis) ed un solido monte. La stella più splendente del roster è Adrian Gonzalez, prima base dei Los Angeles Dodgers e fratello più giovane del manager (Edgar diventato allenatore dopo due anni dal ritiro come giocatore): di recente ha sofferto per un gomito dolorante, debuttando nella Cactus League contro i Rockies solo lunedi, ma resta un antagonista pericolosissimo. I fratelli Gonzalez hanno giocato insieme nei San Diego Padres nel biennio 2008-09 e nelle due edizioni precedenti del Classic. Al fianco di Adrian Gonzalez uno dei prospetti più interessanti in Major, Alex Verdugo. Stasera comunque palla affidata al 31enne Yovani Gallardo, 6 vittorie e 8 sconfitte lo scorso anno con i Baltimore Orioles su 23 partenze (ora con i Seattle Mariners). E' solo uno dei tanti e forti lanciatori di un parco fra i più forti del Classic 2017. E con rilievi di prim'ordine. Qualche nome: i veterani Sergio Romo (mattatore con i Giants alle World Series del 2012) e Oliver Perez, Roberto Osuna (22 anni il mese scorso, 56 salvezze in due stagioni in MLB con 2.63 di media PGL), Joakim Soria, Fernando Salas, Carlos Torres, Miguel Gonzalez. Tra gli emergenti spicca anche l'interno 19enne Luis Urias, prospetto numero 7 dei Padres.
Un Classic speciale per un personaggio speciale: il leggendario lanciatore Fernando Valenzuela è al suo terzo mandato come coach del Messico e in suo onore è stata eretta una statua proprio all'interno dell'Estadio Charros de Jalisco.
LO STADIO - Qualche curiosità anche sull'impianto in cui stasera il Messico ospiterà l'Italia. Costato circa 28 milioni di dollari, è stato inaugurato nell'ottobre 2011 in occasione dei Giochi Panamericani per le gare di atletica. E' la "casa" dei Charros de Jalisco (Liga Mexicana del Pacifico) che lo hanno acquistato nel 2014 trasformandolo in un stadio di baseball. Può contenere fino a 16.000 spettatori ed è in erba sintetica.

 

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

24 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini, play-off ormai in tasca

24 giu 2018
Serie A1

Ancora Osman!

24 giu 2018
Serie A1

Le mani sulla partita al quarto

24 giu 2018
Serie A1

Pirati, riscatto con gli interessi

23 giu 2018
Serie A1

L'Unipolsai dilaga a Sesto Fiorentino

23 giu 2018
Serie A1

Doppio di Mercuri e due errori: vince il Città di Nettuno

23 giu 2018
Serie A1

Per Rimini terzo inning fatale contro il ParmaClima

22 giu 2018
Serie A2

Il derby lombardo Bollate-Senago infiamma la prima di ritorno in A2

22 giu 2018
Serie A1

Per l'Unipolsai doppia partita a Sesto Fiorentino

21 giu 2018
Playball

Un fine settimana per palati fini con un gustoso derby Parma-Rimini

21 giu 2018
Serie A1

Parma-Rimini? Un big-match dove gli episodi risulteranno decisivi

21 giu 2018
Serie A1

Dal Titano al Tirreno, i numeri della sfida S. Marino-Nettuno

19 giu 2018
Baseball e TV

L’analisi dopo il "giro di boa” al Bar del Baseball - Extrainning

18 giu 2018
Serie A2

Le big di serie A2 fanno la voce grossa anche nell'ultima di Intergirone

17 giu 2018
Campionato Olandese

“Mister Kordemans”: con 1949 strike-out è il nuovo re d’Olanda

17 giu 2018
Punto e a capo

Bologna e Rimini continuano a volare, dietro è lotta a tre per i play off

17 giu 2018
Serie A1

Nettuno si prende la rivincita sul ParmaClima

17 giu 2018
Serie A1

T&A, doppietta per ripartire

17 giu 2018
Serie A1

Rimini di prepotenza

17 giu 2018
Serie A1

Ancora un bis per l'Unipolsai

16 giu 2018
Serie A1

Hernandez, sregolatezza e genio

16 giu 2018
Serie A1

Casanova-Lupo accoppiata vincente

16 giu 2018
NCAA

College World Series, la prima volta di Bocchi

16 giu 2018
Serie A1

UnipolSai bene a Padova

15 giu 2018
Major Leagues

Gli Houston Astros alla conquista del West…


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy