Baseball.it

I Chicago Cubs si inchinano alla giovane Italia

di Andrea Tolla
Il mix di esperienza e prospetti voluto da Marco Mazzieri regala alla nostra Nazionale una storica vittoria contro i campioni in carica guidati da Joe Maddon, a poche ore dal debutto al Classic 2017
Robert Segedin
Robert Segedin
© MG Oldmanagency

L'Italia, nella gara di preparazione in vista della prima sfida del World Baseball Classic, prevista per il 9 marzo al Charros de Jalisco, in Messico, contro i padroni di casa, sfida e batte i campioni in carica dei Chicago Cubs con un complessivo 8-7. Certo, vanno fatte alcune importanti precisazioni, ma comunque per il team di Marco Mazzieri è una bella iniezione di fiducia in vista delle gare che vedono gli azzurri giocarsi la qulificazione in un girone molto complicato con Messico, Venezuela e Porto Rico. Senza la stella della clamorosa impresa del 2013 Anthony Rizzo (superammo il turno chiudendo la competizione al settimo posto), che peraltro gioca proprio con Chicago, l'Italia si presenta alla gara di Spring Training un poco come al WBC, ovvero nel ruolo di vittima designata. Invece il roster mostra il giusto entusiasmo e dopo aver sofferto contro un certo John Lackey, lanciatore partente di 38 anni alla sua 15esima stagione di MLB, che in 2.0 inning lanciati concede giusto una valida, inizia a produrre punti sul malcapitato rilievo Pedro Strop. Daniel Descalso cun un doppio porta a casa Andreoli, un singolo di Francisco Cervelli fa coorere a punti Nimmo e lo stesso Descalso e la parte alta del terzo inning si chiude con gli azzurri avanti 3-0. Un lancio pazzo di Tiago DaSilva, lanciatore nell'orbita Minors messicana, permette a Jon Jay di chiudere la terza ripresa con i Cubs che realizzano il loro primo punto.

Prima di DaSilva, merita una menzione particolare il 23enne Luis Lugo, lanciatore di A+ dei Lynchburg Hillcats, nell'organizzazione degli Indians, che nei primi due inning a concesso una sola valida. Alla quarta ripresa, con Hector Rondon sul monte di lancio, l'Italia allunga ancora grazie ad un singolo di Brandon Nimmo che porta a casa Gavin Cecchini e ad un errore di Zobrist che consente ad Andreoli di segnare il parziale 5-1. L'esterno Nimmo e l'interbase Cecchini, sono i giovani prospetti più promettenti dei New York Mets e, dopo aver esordito lo scorso anno in MLB, sembrano pronti per entrare in painta stabile nel roster. Particolarmente in forma sembra Brandon Nimmo, secondo miglior battitore in trilpoA della scorsa stagione, che in questi spring training ha al momento la seconda miglior media battuta dopo Guillermo Heridia (.476 contro i .500). Nella sesta ripresa succede di tutto. Prima il doppio di Cecchini, ancora lui, su lancio di Carl Edwards Jr. che porta a casa Liddi (autore dell'unica valida su Lackey al secondo inning), poi nella parte bassa il roster di Joe Maddon si sveglia ed inizia macinare punti. Un fuoricampo da due punti di Taylor Davis su Frailyn Florian, un singolo di Jeimer Candelario su Trey Nielsen ed un fuoricampo da tre punti di Chris Dominguez ancora sul 23enne nell'organizzazione dei Cardinals, ribaltano il risultato e portano il parziale sul 6-7 per Chicago.

Il settimo inning scorre veloce e nell'ottavo si segnala solo un doppio di Drew Maggi, interno nell'orbita Dodgers All Star della Texas League nel 2015 e 2016, su Jake Buchanan. L'ultima fiammata degli azzurri si realizza all'ultima ripresa quando, in situazione di due out ed un giocatore in prima, Rob Segedin, altro giocatore in orbita Dodgers, realizza il fuoricampo da due che chiude il match sull'8-7 per l'Italia grazie anche a Daury Torrez che chiude il match con due flyout ed 1 eliminazione al piatto. Una bella ed avvincente partita dunque, che lascia aperta la porta alla speranza che questo roster italiano farcito di giovani speranze e qualche giocatore d'esperienza come i due catcher Drew Butera e Francisco Cervelli e come l'interno Daniel DeScalso, ed il seconda base Chris Colabello possano ben figurare anche in questa edizione del WBC. Certo i Cubs, come nella migliore tradizione delle franchigie allenate da Maddon, in questa fase di Spring Training sperimenta molto, utilizzando tutti i giocatori nel roster, anche quelli che poi torneranno nel giro della Minors o che verranno rilasciati prima dell'inizio della stagione, però questa storica vittoria può alimentare l'entusiasmo che si respira all'interno di questa nazionale dove il vero punto di forza può essere proprio la voglia di emergere.

E tanto per continuare a voler credere nelle favole, ieri il Messico ha perso 7-3 contro i Padres...

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

16 ott 2018
Baseball Ciechi

La Roma All Blinds chiude in bellezza il 2018

15 ott 2018
Major Leagues

Championship Series 2018: parità perfetta

13 ott 2018
Nazionale

Potrebbero essere olimpici

13 ott 2018
Varie

Lutto nel baseball nettunese: si è spento Benedetto Faraone

12 ott 2018
Major Leagues

Al via le Championship Series, è caccia al pennant

10 ott 2018
Major Leagues

Red Sox, 10 e lode. Eliminati gli Yankees

10 ott 2018
Campionato Olandese

Rotterdam campione d’Olanda per la 19esima volta

9 ott 2018
Serie A1

Serie A1, ecco chi sta facendo un pensierino al ripescaggio

5 ott 2018
BaseballNow

Che senso ha l'obbligo degli AFI?

5 ott 2018
Serie A1

Michelini non è d'accordo

5 ott 2018
Major Leagues

Ryu sale in cattedra. E stanotte parte anche la American League

5 ott 2018
Baseball Worldwide

Annunciato il calendario del Mondiale Under 23

5 ott 2018
Serie A1

Avanti con la proposta della FIBS

4 ott 2018
Major Leagues

Ai Rockies e Yankees le “Wild Card” e ora scattano le Division Serie

4 ott 2018
Baseball e TV

Su Dazn in diretta tutti i play-off della MLB

3 ott 2018
Serie A1

La serie A1 tornerà alle tre partite nella poule scudetto?

2 ott 2018
Major Leagues

MLB: scattano i play-off dopo la “lunga notte” degli spareggi

1 ott 2018
Baseball Ciechi

Alla Roma All Blinds la Coppa Italia 2018

1 ott 2018
Giovanili

Assegnati gli scudetti giovanili

30 set 2018
Serie A2

Il baseball grossetano adesso strizza l'occhio alla serie A1 2019

29 set 2018
Baseball Ciechi

La finale di Coppa Italia 2018 tra un classico e un inedito

28 set 2018
BaseballNow

Perché non la Coppa Italia come terza partita?

28 set 2018
Serie A1

La serie A1 del prossimo anno secondo Marcon

28 set 2018
BaseballNow

Club Olimpico sì per il baseball

27 set 2018
Baseball Worldwide

Stati Uniti sempre primi nel ranking mondiale


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy