Baseball.it

Alberto Mineo, un sogno da non interrompere

di Luigi Giuliani
Abbiamo intervistato il giovane catcher goriziano delle Minor Leagues dei Chicago Cubs. Dopo un storico 2016 , le speranze per un 2017 importante
Mineo alla Coach Convention
Mineo alla Coach Convention
© Luigi Giuliani - Beseball.it

Alla Coach Convention di Treviso Baseball.it ha parlato con Alberto Mineo, ricevitore della Nazionale e ora con i South Bend, formazione di Low A della franchigia di Chicago. Mineo ha accompagnato e assistito nelle dimostrazioni pratiche Tim Cossins, coordinatore delle squadre di Minor e preparatore dei ricevitori dei Cubs, che alla Convention ha affrontato le problematiche riguardanti il ruolo del catcher. Alberto ha così anche potuto testimoniare ai tecnici riuniti alla Convention il proprio percorso personale di crescita e di assimilazione delle tecniche con cui Cossins fa lavorare i propri ricevitori. Un percorso che sta per arrivare a un punto di svolta per il ventiduenne di Gorizia.

Settimo anno negli USA. Ora con South Bend in Singolo A basso. Facciamo un bilancio dello scorso anno.

Sì, per me questo è il settimo e ultimo anno di contratto. Sono contento e soddisfatto di come è andato l'anno scorso, e altrettanto lo sono gli allenatori, che mi hanno detto di farmi trovare pronto perché quest'anno, appunto in quanto l'ultimo, sarà importante e soprattutto lungo. Sto lavorando ogni giorno per poter dare il mio meglio allo spring training, che si svolgerà in Arizona a partire dal 15 febbraio, e potermi gudagnare un posto dal Singolo A alto in su.

Al Classic ci pensi? Hai avuto notize da Mazzieri?

Non ho saputo niente. Ovviamente c'è sempre la speranza di andarci. Giocare per il proprio Paese è sempre bello.

Dal punto di vista personale, come sono stati questi sette anni di Stati Uniti?

Mi hanno fatto sicuramente maturare sotto tutti i punti di vista. Vivere da solo, farti da mangiare, trovarti casa, imparare l'inglese e lo spagnolo sono cose che ti fanno crescere al di là del fatto tecnico. Ora sono in Arizona, l'anno scorso sono stato in Indiana, prima ancora in Oregon. Quest'anno vedremo, dipende da dove mi mandano.

In quanto membro dell'organizzazione dei Cubs, come hai vissuto quest'anno storico?

È stato bellissimo vederli -anche se da fuori-  vincere le World Series. Se lo meritano davvero tanto, per tutto quello che in quest'organizzazione hanno fatto e stanno facendo da anni. Era una vittoria aspettata da troppo tempo. Fra i tifosi, e anche fra i giocatori, c'era chi fino all'ultimo out non ci credeva ancora, nessuno dava niente per scontato. Gara sette l'ho vista in televisione, seduto sul divano di casa con mio padre, e all'ultimo out mi è venuto da sorridere dalla felicità, perché vincere in quel modo è stato veramente una grande cosa.

Rimpianti per non esser potuto andare all'Europeo?

Io avevo i playoff con la mia squadra. Li ho seguiti, i ragazzi hanno fatto bene, anche se sembra abbiano avuto dei problemi col monte di lancio.  Ma stiamo lavorando anche su quello, i lanciatori giovani stanno crescendo.

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

  1. 1giorgio prosdocimiScritto il 30 gen 2017 (09:22)

    Se eleggibile,come possono esserci dubbi sulla presenza di Mineo con la nazionale.Il fatto di non aver saputo niente da Mazzieri per il Classic,si commenta da solo e dimostra per l'ennesima volta l'inadeguatezza al ruolo dell'uomo oltre che del tecnico.Con ottanta partite come tecnico,fermo da mesi,ma come pensa di dirigere uomini con centinaia di partite in MLB.Encomiabili i ragazzi andati di lora sponte a Grosseto,ma altrettanto lampante la disorganizzazione federale,tanto che non capisco perché non si sono trovati a Tirrenia?.Sarebbe onesto fare bene i conti anche in termini economici,oltre le ipotesi di dollari che verranno,ma secondo me la fibs non ha in cassa nemmeno i soldi per i biglietti e gli alberghi.Complimenti e grazie,signor Giuliani,per averci informato su uno dei giocatori italiani con Maestri e Liddi più forti.

25 feb 2018
Baseball Ciechi

Quante novità nel baseball ciechi: 11 squadre, 56 gare e…

23 feb 2018
Mercato

La T&A più forte sul monte con Jimenez

22 feb 2018
WBSC

Ranking WBSC: Italia fuori dalle prime 12

22 feb 2018
Nazionale

Il calendario dell'Haarlem Honkball Week

21 feb 2018
Nazionale Giovanili

La rinascita di Grosseto passa dai campionati Europei Under 18

21 feb 2018
Mercato

Escalona al Parmaclima

21 feb 2018
Winter League

A Rimini e Padova i primi titoli regionali 2018

20 feb 2018
Varie

Marco Mazzieri eletto manager europeo dell'anno 2017 dalla Ceb

16 feb 2018
NCAA

Si apre la “caccia” agli Alligatori

16 feb 2018
Serie A1

Nettuno, la Procura federale chiude il caso svincoli

16 feb 2018
Coppa Italia Baseball

Coppa Italia, ridotta la formula su richiesta delle Società

14 feb 2018
Mercato

Nettuno Baseball City, quattro volti nuovi per Morville

12 feb 2018
Winter League

A Bologna si sono chiuse le qualificazioni

11 feb 2018
Coppa Italia Baseball

Ecco comparire all'improvviso la Coppa Italia

11 feb 2018
Federazione

Il CONI da ragione alla FIBS

9 feb 2018
Mercato

Simone, decimo innesto per il Nettuno Academy

8 feb 2018
Winter League

Esordio in Veneto.Trento chiude la prima fase.Bologna quasi tutto deciso

7 feb 2018
Mercato

L'Unipolsai prende Beau Maggi e conferma Flores

6 feb 2018
NCAA

Il sogno americano di Maurizio Andretta

5 feb 2018
BaseballNow

Marcon: fatti non parole

5 feb 2018
Serie A1

Nettuno Baseball City, arrivano anche Vasquez e Acevedo

5 feb 2018
Mercato

Aldo Koutsoyanopulos, da Mission Viejo a Parma

5 feb 2018
Mercato

Nettuno Baseball City, nuovo manager e due pitcher stranieri in arrivo

4 feb 2018
Serie A2

Cambia format il campionato di serie A2 per la stagione 2018

4 feb 2018
Serie A1

La A1 si sente trascurata e scrive a Malagò


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2018 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy