Baseball.it
BaseballNow by Mino Prati

Analisi di due sconfitte (versione aggiornata)

di Mino Prati
E' stato alla fine un voto "contro" Fochi, con la convergenza al ballottaggio dei voti di Antolini, "poeta masochista", su Marcon. In consiglio entrati due del gruppo Future, Sanna e Cerchio: Zuelli out per 7 voti
Un momento dell'assemblea
Un momento dell'assemblea
© FIBS

Abbiamo ricevuto, finalmente, dalla FIBS i dati sui voti dei non eletti in consiglio federale e completiamo quindi il discorso (* fra parentesi in grassetto/corsivo la parte a questo punto non più attuale).


Quello di sabato a Salsomaggiore è stato un voto contro la federazione degli ultimi anni. Sulla relazione del "presidente dal 2001", Fraccari, non c'è stato voto ma neppure dissenso. Ma l'aria che tirava lo si era capito dall'assemblea straordinaria per lo statuto, a Parma, il 22 marzo dell'anno scorso.

Fochi, vicepresidente uscente, ha continuato a rappresentare, nell'immaginario, il "vecchio", e ha messo assieme alla prima votazione il 43,45%. Sommati gli altri due candidati, Marcon e Antolini, hanno raccolto il 55,42%. Giochi che, come in tutte le assemblee, erano ovviamente già decisi prima nella testa di dirigenti, atleti e tecnici, anche se nessuno ne sa l'esito fino a quando si tolgono le schede dalle urne. Non si spostano voti, se non a livello di influenza minima con gli interventi al microfono. Anche se il "poeta" Antolini ce l'ha messa tutta, ma in negativo, con un intervento fiume, un filmato infinito, salvo poi essere costretto a correre quando è arrivato a parlare di baseball e softball, incalzato dalla presidente della seduta. Un Antolini "non Antolini", che è stato lui solo quando si è arrivati alle scaramucce con, appunto, Wally Ferrante. Se La Cremona era entrata in sala con tot voti in tasca sicuramente non ne ha acquistati lì di altri, anzi probabilmente qualcuno lo ha perso.

Fochi invece qualche appoggio "in meno" se lo può essere ritrovato magari in mano quando ha dichiarato di puntare - e molto - su comunicazione e marketing per trovare nuove risorse quando la sua è stata la campagna elettorale assolutamente meno mediatica dei tre.

Marcon, alla fine è stato il più rapido e brillante, sul palco, con la battuta quando ci voleva, e dopo una campagna elettorale invece capillare e ben organizzata. Non gli era bastato tuttavia ad essere quello con più preferenze al primo turno, arrivando solo al 34,54%. Poi al ballottaggio su di lui si sono spostati 1844 voti in precedenza di Antolini, contro i 403 passati a Fochi (con 375 mancati al secondo appello), e questo ha fatto la differenza.

Quanto al consiglio federale, con ben 3193 voti intanto "andati a casa", il successo di Change Up è stato solo di otto decimi, con due del gruppo Future/Fochi che ce l'hanno fatta ad entrare, Sanna e Cerchio, entrambi nel precedente consiglio. Nessuno de La Cremona, o in qualche modo ad essa collegato, invece. (* Qui però approfondire il discorso è impossibile, dal momento che nonostante due richieste, una immediata e una di oggi, non è stato possibile avere dall'ufficio stampa della federazione i dati relativi ai non eletti).  I "fochiani", in gruppo o a livello individuale, in toto in parte, ci hanno provato, Sforza a parte (comunque solo 1351 voti, contro i 2010 dell'ultimo degli eletti fra i dirigenti, Silvietti), l'abisso: Cotica (indipendente) 798! I pass conquistati da Sanna e Cerchio hanno lasciato fuori dal consiglio Zuelli e Raciti di ChangeUp: la prima solo per 7 voti.

Questo il dettaglio pervenutoci relativo ai voti dei non eletti: Zuelli (ChangeUp) 2003, Raciti (ChangeUp) 1898, Peronaci (Fochi-Future) 1694, Paini (Fochi-Future) 1436, Bellavista 1358, Sforza (LaCremona) 1351, Corvino (Fochi-Future) 1086, Conti (Fochi-Future) 1029, Bonetti (Fochi-Future) 833, Colombo (Fochi-Future), Culicchi (Fochi-Future) 812, Cotica 798, Sari 784, Bombacci 777, Pillisio (Fochi-Future) 532, Braina 504, Cecchin (ChangeUp) 497, Introppi 371, Bizzozzero 287, Lauria 217, Condò 91, Puddu (ChangeUp) 84.

Riguardo ad atleti e tecnici nessun dato ricevuto.

23 apr 2017
Punto e a capo

C'è ancora chi è a zero, nel bene e nel male

23 apr 2017
Italian Baseball League

Doppietta della T&A sul campo del Rimini

23 apr 2017
Italian Baseball League

Il Nettuno vince a Bologna la partita dei lanciatori italiani

23 apr 2017
Italian Baseball League

Gonzalez domina sul monte

22 apr 2017
Italian Baseball League

La prima vittoria del ParmaClima è netta

22 apr 2017
Italian Baseball League

Il primo derby è della T&A

22 apr 2017
Italian Baseball League

Terzo centro per l'Unipolsai

21 apr 2017
Serie A Federale

Serie A, sabato si riaccendono i riflettori dello stadio Jannella

21 apr 2017
Italian Baseball League

L’italo-venezuelano Fernan Delgado rafforza Novara

21 apr 2017
Baseball e TV

La sfida Bologna-Nettuno in diretta su “Il Bar del Baseball”

21 apr 2017
Playball

Rimini-San Marino, un derby sempre "caldo"

21 apr 2017
Varie

Milano, 25 aprile: la "liberazione" del Kennedy

19 apr 2017
Italian Baseball League

Caso-Garbella: errore sì, ma ininfluente

18 apr 2017
Major Leagues

Udite, udite… gli Yankees sono tornati!

16 apr 2017
Serie A Federale

Collecchio quanto 6 bello! Grosseto imbattuto anche a Viterbo

16 apr 2017
Punto e a capo

Nell'uovo di Pasqua la sorpresa si chiama Novara

14 apr 2017
Playball

Playball: l'Italian Baseball League dalla A alla Z

14 apr 2017
Serie A Federale

Serie A, Collecchio difende il primato con la matricola Grizzlies Torino

14 apr 2017
Varie

Baseball.it e OA Sport in partnership per far crescere il "batti e corri"

14 apr 2017
BaseballNow

Il canto del cigno dell'IBL

13 apr 2017
Italian Baseball League

Per la Tommasin un inizio tutto in trasferta

13 apr 2017
Verso il PlayBall

Sarà un'UnipolSai diversa

13 apr 2017
Coppa Campioni

Ufficiale il calendario della Coppa dei Campioni

13 apr 2017
Visto da...

Il dugout e gli spalti: istruzioni per il campionato

13 apr 2017
Italian Baseball League

Nettuno Baseball City, Mazzanti: "Vedo una squadra da finale"


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2017 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy