Baseball.it

Il Neptunus Rotterdam è Campione d'Olanda ma perde il suo manager

di Pim Van Nes
La squadra di Evert-Jan 't Hoen vince una drammatica gara-6 sul diamante del Familiestadion e celebra davanti ai suoi tifosi il 17esimo titolo, quarto consecutivo dal 2013. Ma i dirigenti di Rotterdam hanno già deciso di cambiare allenatore
La gioia del Curacao Neptunus di Rotterdam dopo l'ultimo out
La gioia del Curacao Neptunus di Rotterdam dopo l'ultimo out
© Claudia Kerkhoff (Honkbalsite.com)

4-3 in casa, davanti ai propri tifosi e sul diamante del Familiestadion, nella sesta gara delle Holland Series (4-2 nella serie) e il Neptunus Rotterdam si laurea Campione d'Olanda. E' il diciassettesimo titolo dal 1981 per il Curacao Neptunus, il quarto consecutivo dal 2013, il sesto dal 2009, il tredicesimo dal 1999. Ci sono i migliori lanciatore nella sfida numero 6 di finale della Hoofdklasse (Markwell e Cordemans concederanno 3 punti) ma saranno i due closer Van Mil e De Blok davvero decisivi per il risultato della ultima gara del campionato 2016.
LA CRONACA - Nella tribuna stampa del Familiestadion una decina di giornalisti rappresentanti di media nazionali e straniere. Il sole sopra Rotterdam, una giornata estiva anche se siamo all'8 ottobre. Ottima partenza per Diego Markwell con solo tre battitori dell'L&D Amsterdam Pirates, compreso un base e un doppio gioco. Meglio ancora Rob Cordemans con tre strike-out contro i primi tre battitori del Rotterdam. In un'ora ben 4 riprese giocate, inning rapidissimi con tre, massimo quattro battitori nel box. Al quarto attacco del Netpunus, con due eliminati, un errore del terza base permette di guadagnare la base a Dwayne Kemp che arriva a casa su doppio di Raily Legito, a sua volta verso casa base sul secondo clamoroso errore di Amsterdam (2-0). Cordemans con sangue freddo elimina Rien Vernooij al piatto e chiude la ripresa. Il veterano dei Pirati prosegue anche nella quinta con due eliminati, ma poi subisce un doppio di Christian Diaz che segna il 3-0 sul singolo di Randolph Oduber.
Al sesto inning Cordemans viene rilevato dal mancino Robin Schel e poi da Daan Hendriks. Neptunus non riesce più a segnare, ma il partente Markwell sembra controllare bene l'attacco di Amsterdam. Nella settima ripresa il lead-off Kenny Berkenbosch arriva in prima base su singolo. Con un out, Linnoy Croes viene colpito da Markwell. Poi entrambi volano a punto grazie al doppio di Rashid Gerard che poi segnava il 3-3 sul singolo di Michael Duursma. Esce anche Markwell, ma il suo rilievo Berry van Driel nell'ottava ripresa vedeva Gilmer Lampe arrivare in terza base dopo un errore difensivo di Kemp. Un sacrificio di Nick Urbanus e un'intenzionale per Berkenbosch. Il manager Evert-Jan 't Hoen richiama immediatamente l'esperto closer Loek van Mil per affrontare la situazione clou della gara. Siamo sul 3-3 con le base piene. Scenario da brivido per il Neptunus, che nelle Holland Series aveva visto i Pirates rimontare e vincere già due gare (la prima e la quinta). Van Mil gioca appunto d'esperienza e concede solo una rimbalzante a Rashid Gerard per il terzo out. Sul fronte opposto Tom de Blok non riesce ad eliminare il terzo battitore del Neptunus, che segna 4-3 dopo due hit consecutive. Nick Urbanus nell'ultima riprese non riesce a battere a casa il punto del pareggio con corridori in seconda e terza. E poi arriva l'ultimo strike-out di Loek van Mil per chiudere definitivamente il match conservando il vantaggio prezioso vantaggio. 4-3 per il Neptunus Rotterdam che si conferma ancora una volta campione d'Olanda.
Sono quattro i titoli nazionali per il Curacao Neptunus conquistati grazie al manager 40enne Evert-Jan 't Hoen, ex-pro degli Anaheim Angels in Triplo A. Ha vinto tutto in Olanda come allenatore della società più prominente d'Olanda, ma i dirigenti di Rotterdam hanno preferito cercare un altro manager per la prossima stagione. Tre anni fa 't Hoen è stato nominato "Coach of the Year" dalla European Baseball Coaches Association (EBCA) e durante il Congresso CEB a Hoofddorp nel Febbraio scorso è stato eletto "Coach of the Year 2015". Dopo la gara decisiva di oggi, 't Hoen ha detto a Baseball.it che "deve orientarmi sul mio futuro, perche sono ancora confuso, prendo qualche settimana di ferie, attendo offerte anche dall'estero".

 

Licenza Creative Commons È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it.
Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.
COMMENTA L'ARTICOLO
Il commento prima di essere visibile dovrà essere confermato attraverso l'indirizzo e-mail inserito nel modulo

26 mar 2017
Nazionale

Marco Mazzieri: «Ripartirò con un progetto nella mia Grosseto»

26 mar 2017
Mercato

Giordani, altro tassello per il Nettuno Baseball City

26 mar 2017
Italian Baseball League

Eduardo Sanchez: pronto per fare il partente nel Parmaclima 

25 mar 2017
Nazionale

«I miei dieci anni sulla panchina della nazionale italiana»

24 mar 2017
Baseball Ciechi

Baseball Ciechi: fuori tutti nel week end, tempo permettendo

24 mar 2017
Baseball e TV

Il softball maschile tema dominante del “Bar del Baseball”

23 mar 2017
Varie

Kennedy, arrivano (finalmente) segnali positivi

23 mar 2017
Italian Baseball League

Baseball "internazionale" a Novara

23 mar 2017
World Baseball Classic

World Baseball Classic 2017, gli USA sul tetto del mondo

22 mar 2017
World Baseball Classic

USA volano in finale e stanotte sfidano Portorico

22 mar 2017
Italian Baseball League

Torna l'amore tra Andrea Sellaroli e il Nettuno City

21 mar 2017
Baseball Ciechi

Lampi Milano e Blue Fire CUS Brescia infiammano l'Opening Day

21 mar 2017
World Baseball Classic

Portorico soffre con l’Olanda ma è ancora in finale

21 mar 2017
World Baseball Classic

Aspettando Portorico, l’Olanda strizza l’occhio alla finale

20 mar 2017
Varie

Nettuno ospita conferenza inedita su “La Città del baseball"

20 mar 2017
World Baseball Classic

WBC: le semifinali sono Porto Rico-Olanda e Giappone-Usa

20 mar 2017
Italian Baseball League

Spring training a Nettuno, tedeschi tra partite e ripetute in spiaggia

17 mar 2017
Italian Baseball League

Nettuno punta Sebastian Fontana e ospita tre squadre tedesche

17 mar 2017
Baseball Ciechi

Il derby della Madunina apre il XXI campionato baseball ciechi

17 mar 2017
Olimpiadi

Verso Tokio 2020

16 mar 2017
Baseball e TV

WBC 2017, Nazionale e Italian Baseball League al “Bar del Baseball”

15 mar 2017
World Baseball Classic

Samurai imbattuti e alle semifinali assieme all'Olanda

14 mar 2017
World Baseball Classic

Chapeau Italia! Battuta dal Venezuela saluta il WBC 2017

13 mar 2017
Winter League

Il Rovigo non si accontenta e fa il bis nella Winter League

13 mar 2017
Visto da...

Dieci, cento, mille schermi: il Classic come risorsa


_______
Redazione Baseball.it

BASEBALL.IT è una testata giornalistica online regolarmente registrata al Tribunale di Bologna che si avvale della collaborazione volontaria e a titolo gratuito di giornalisti, esperti e semplici appassionati il cui obiettivo principale è quello di raccontare il baseball italiano e internazionale.

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti di BASEBALL.IT sono pubblicati sotto la licenza "Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia".
Se anche tu desideri collaborare ed entrare a far parte del nostro staff, contattaci con l'indicazione degli argomenti specifici su cui ti piacerebbe contribuire.
È consentita la diffusione in qualunque forma degli articoli e dei dati pubblicati sul sito www.baseball.it. Tuttavia si richiede che la riproduzione sia completa e non parziale, che comprenda nome, cognome dell'Autore e pagina web dell'articolo riprodotto.

© 1998-2017 - Baseball.it di Alessandro Labanti | Reg. n° 7419 del 26/3/2004 Tribunale di Bologna - Direttore Responsabile Filippo Fantasia - Privacy Policy